I creatori della serie animata What If…?, AC Bradley e Bryan Andrews, hanno parlato del contributo di Chadwick Boseman al progetto in cui T’Challa riappare in una versione totalmente inedita.

In un’intervista rilasciata a The Hollywood Reporter, Bradley ha raccontato:

Ciò che mi ha colpito maggiormente di Chadwick Boseman e del cast di What If…? è che a tutti gli attori della Marvel importano i proprio personaggi. Li hanno interpretati per molto tempo in vari film e ora show televisivi, quindi conoscono chi sono questi personaggi e perché lasciano il segno.

Lo sceneggiatore ha aggiunto:

Ho avuto il triste onore di scrivere alcune delle sue ultime battute nel MCU. Ovviamente non lo sapevo quando le stavo scrivendo. Chadwick Boseman ha capito l’importanza di Black Panther e quanto fosse importante che i giovani vedere un uomo Nero che combatteva fianco a fianco con Captain America e Thor Odinson, che sapessero che una persona come lui poteva salvare il mondo proprio come tutti gli altri.

Il co-creatore dello show ha poi aggiunto che l’attore aveva dato il meglio durante il doppiaggio:

Si era assicurato che questo fosse l’episodio in grado di distinguersi, ma non sapevamo perché. E il mondo è un po’ più triste per questo.

Nella serie T’Challa cresce insieme a Yondu (Michel Rooker), dopo essere stato rapito per errore al posto di Peter Quill, diventando Star-Lord e Bradley ha sottolineato:

Chadwick ha realmente apprezzato l’idea di poter interpretare questa versione leggermente diversa del personaggio. Gli eventi sono estremamente differenti, ma la galassia non cambia T’Challa, è lui a cambiare la galassia.

T’Challa appare sucfessivamente in vari episodi e Boseman ha registrato parti di dialogo via Zoom a causa della pandemia; Andrews ha sottolineato:

Quando ha registrato per l’ultima volta i dialoghi e abbiamo finito io, egoisticamente, sono stato in grado di dirgli la mia enorme opinione di lui e quanto fosse stato grandioso lavorare insieme, e quanto tutti apprezzassimo lui e il suo lavoro. Si è toccato il cuore e ha ringraziato, ma non avevamo alcuna idea di quello che stesse affrontando. Quindi è stato bello poter esprimere la nostra gratitudine e sapeva che eravamo follemente grati per quello che stava regalando al progetto e come pensavamo fosse importante. E credo che ne fosse consapevole anche lui.

Nel cast di doppiatori di What If…?, che vedrà coinvolti tutti gli attori dei film, ci sarà anche Jeffrey Wright (Westworld) che interpreterà L’Osservatore, personaggio iconico della Marvel. L’idea della serie trae ispirazione da una serie a fumetti che esplora proprio versioni alternative di punti fermi nella storia della Marvel. La prima puntata della serie animata sarà incentrata su Peggy Carter, e racconterà cosa sarebbe successo se fosse stata lei ad assumere il siero del supersoldato al posto di Steve Rogers. Ma a quanto pare ci sarà anche un episodio in cui Iron Man incontrerà il Gran Maestro.

Tra le star coinvolte ci sono anche Chris Hemsworth (Thor), Mark Ruffalo (Hulk), Jeremy Renner (Hawkeye), Paul Rudd (Ant-Man), Sebastian Stan (Bucky Barnes), Tom Hiddleston (Loki), Natalie Portman (Jane Foster), Josh Brolin (Thanos), Robert Downey Jr. (Iron Man), Samuel L. Jackson (Nick Fury), Karen Gillan (Nebula), Djimon Hounsou (Korath), e Sean Gunn (Kraglin). Sarà anche l’ultima apparizione (vocale) nell’MCU di Chadwick Boseman (T’Challa).

Che ne pensate? Cosa vi aspettate dal coinvolgimento di Chadwick Boseman nella serie What If…??

Fonte: The Hollywood Reporter