redattore

Gabriele Lingiardi

«#ObiWanKenobi si chiude con un episodio riuscito, seppur non eccezionale, che tuttavia non salva la serie dalla sua povertà di idee»

«Caratterizzata da una pochezza sconfortante di idee God’s Favorite Idiot è tutto quello che si propone di criticare: ingenua e sempliciotta»

«La parte V di Obi Wan Kenobi è migliore delle precedenti fino quasi alla fine, dove c'è uno dei duelli di spade laser più brutti di sempre.»

«Stanca come il suo protagonista la serie di Obi-Wan Kenobi arriva al quarto episodio scarica, senza nemmeno la voglia di stupire.»

«La parte III di Obi-Wan Kenobi perde la spinta dei primi due episodi: alcuni momenti sono riusciti, ma sbaglia il più importante.»

«I primi due episodi di Obi-Wan Kenobi sorprendono per un’importante scelta narrativa e la posizionano in pole position per grandi sviluppi»

«Blocco 181 è Romeo e Giulietta a Milano tra coca e malavita; sotto una superficie "cattiva" nasconde però un tenero romanzo di formazione.»

«42 giorni nell'oscurità, tratto da una storia vera, procede in punta di piedi e senza scivoloni ma anche senza graffiare »