La recensione dell’episodio 10 della stagione 6 di Better Call Saul, intitolato Nippy, disponibile su Netflix.

Jeff

Nella prima scena della quarta stagione di Better Call Saul, dopo un malore sul posto di lavoro e il seguente rilascio dall’ospedale, Saul saliva a bordo di un taxi. Allo specchietto del veicolo, notava subito un profumatore con la scritta Albuquerque. E, cosa alquanto preoccupante, notava che l’autista, evidentemente proveniente dalla città del New Mexico, lo fissava insistentemente. In seguito, nel primo episodio della quinta stagione, il tassista, chiamato Jeff, avvicinava Saul durante la sua pausa pranzo al centro commerciale dicendogli che lo aveva riconosciuto. Pur negando a oltranza, Saul non riusciva a far desistere l’uomo, che non si dimostrava soddisfatto fino a quando l’ex avvocato non pronunciava il suo motto, “Better Call Saul!”.

Bianco e Nero