Emily in Paris (prima stagione): la recensione

Darren Star ritorna sugli schermi con Emily in Paris e la sua ultima creazione, con protagonista Lily Collins, propone un intrattenimento senza impegno che sfrutta il fascino della città francese e della moda, e il risultato è una prima stagione – il rinnovo appare scontato e necessario al termine della visione dei dieci episodi – che scivola via rapida grazie a una narrazione senza alcuna pausa che rilassa la mente, più che riuscire a divertire o coinvolgere. La serie (qui potete vedere il trailer) sembra il corrispettivo televisivo di molte rivista destinate prevalentemente al pubblico femminile: le immagini colpiscono gli occhi e l’immaginazione, ma i contenuti sono pochi e non rilevanti, inseriti quasi per giustificare la stessa esistenza della pubblicazione e distinguerla da un catalogo di abiti e prodotti di bellezza. In un altro periodo forse la storia della giovane Emily sarebbe passata maggiormente inosservata...