Foundation 1×04: la recensione

Al quarto episodio, Fondazione ha trovato il suo equilibrio. Ha capito, in poche parole, come dovrà trattare il difficile materiale originale per dare continuità ai temi e alla storia. Lo conferma questa quarta puntata, intitolata Barbarians at the Gate, ancora una volta divisa in due filoni narrativi abbastanza distinti l’uno dall’altro. E se la parte dell’Impero è quella più trascinante, anche grazie ad un inquietante Lee Pace nel ruolo dell’Imperatore Cleon, al tempo stesso gli eventi su Terminus sono il necessario contraltare di quella vicenda, la voce che parla di altro, ma che in fondo rappresenta un altro punto di vista su quei temi. Si parla di individualità, anima, collettività, affermazione di sé, mentre è chiaro che è in atto la prima crisi della Fondazione.

Come già emerso nell’episodio precedente, c’è una contrapposizione fortissima t...