Friends – La reunion: la recensione

La parola chiave della reunion di Friends è intimità. Ce lo dicono le primissime scene dello speciale, in cui i membri del cast tornano uno alla volta sul set della sitcom. C’è silenzio, rispetto, quasi un’aura di sacralità per quello che è presentato come un tempio violato dopo anni di isolamento. Naturalmente non è così, c’è tanta costruzione del momento, teatralità, l’idea di raccontare questi sei attori e amici come se si rivedessero davvero per la prima volta da quel fatidico finale di serie. Eppure ogni abbraccio – e ce ne saranno tanti – è sincero, l’emozione è percepibile, e Friends – La reunion riesce a raccontarsi per la grande festa celebrativa che è.

C’è una fontana – sì, quella fontana – e c...