La recensione dei primi due episodi della seconda stagione di Halo, disponibili su Paramount+

La prima stagione di Halo, nonostante un’accoglienza tiepida da parte dei fan più pretenziosi del videogioco, possiede diversi pregi. Pregi come un’ottima sceneggiatura e una solida interpretazione da parte della maggior parte degli attori, tra i quali spiccano senza dubbio Pablo Schreiber nei panni di Master Chief e Kate Kennedy in quelli di Kai-125. Poco importa se le differenze con il materiale originale sono molto evidenti. Poco importa se il protagonista indossa poco l’iconico casco che lo ha reso famoso agli occhi dei videogiocatori. La base narrativa rimane solida e lo show ha messo tanta carne al fuoco, uscendone comunque a testa alta.

Il discreto successo ottenuto ha comunque permesso ad Halo di rimanere in vita, garantendogli una seconda stagione. Seconda stagione che ha avuto inizio lo scorso otto febbraio, stupendo tutti con una rinnovata qualità. Negli scorsi giorni siamo riuscit...