La recensione in anteprima del primo episodio della stagione 4 di Killing Eve, “Just Dunk Me”, disponibile dal 28 febbraio su TimVision

Dovendo scegliere un solo termine per descrivere l’incipit della quarta (e ultima) stagione di Killing Eve, esso sarebbe manierista. Tutto, in Just Dunk Me, rimanda a stilemi comparsi infinite volte nel corso della serie britannica, il cui esordio nel 2018 aveva fatto quasi gridare al miracolo. A distanza di due anni dalla terza stagione, il duello tra Eve Polastri (Sandra Oh) e Villanelle (Jodie Comer) riprende il cammino con una puntata scialba e priva di mordente.

Dove ritroviamo le nostre protagoniste? Eve, prese ancora una volta le distanze dall’MI6, lavora per una compagnia di sicurezza privata assieme al prestante Yusuf (Robert Gilbert). Intanto Villanelle anela a una redenzione finalizzata a esser degna della sua amata/rivale; attende quindi il battesimo da parte di un prete di una piccola parrocchia. A quanto pare, poco...