Only Murders in the Building (prima stagione): la recensione

Sinceramente, come giallo Only Murders in the Building non è un granché. L’assassino è molto prevedibile, l’intreccio è semplice, la dinamica degli eventi banale. E allora com’è che questa serie tv distribuita su Disney+ è una delle rivelazioni dell’anno? Lo è grazie ai personaggi, ad un’ambientazione anche questa semplice ma efficacissima, ad una grande piacevolezza che accompagna in ogni istante la visione dello show. Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez sono il trio vincente che guida la prima stagione della serie: affiatati, divertenti, adorabili. Only Murders in the Building è una piccola commedia nera sulla falsariga di Misterioso omicidio a Manhattan che, come il podcast gestito dai personaggi, lascia con la voglia di averne ancora.

La storia si svolge all’interno di un condomin...