Star Wars: The Bad Batch 1×12: la recensione

Si torna a Ryloth nel secondo e ultimo episodio di questo piccolo arco narrativo dedicato alla storia di Hera Syndulla. Come nella scorsa puntata, la Bad Batch in realtà è quasi marginale rispetto agli eventi che vengono raccontati nella storia, e funge soprattutto da strumento per il salvataggio decisivo. Qui, attraverso la storia della piccola e prima ribellione di Hera sul proprio pianeta, la storia getta i semi che verranno ripresi (o che sono già stati ripresi) in Star Wars Rebels, con Hera al comando di una nave propria, lo Spettro, e un gruppo di compagni fedeli.

L’episodio è abbastanza lineare e prevedibile rispetto agli eventi raccontati. Hunter e gli altri ricevono una richiesta di soccorso da parte di Hera – che ovviamente ricorda quella famosissima di Leia – e decidono di tornare su Ryloth per aiutarla. In realtà l’impulso per la decisione finale der...