X-Men ’97, la recensione della stagione 1 disponibile su Disney+.

Tutte le cose belle prima o poi finiscono, e anche la prima stagione di X-Men ’97 si è conclusa lo scorso mercoledì. Una corsa durata dieci settimane che ha saputo convincere sia i fan della vecchia serie animata, che i nuovi arrivati. Acclamata da pubblico e critica, episodio dopo episodio, il lavoro di Studio Mir sotto la supervisione di Beau DeMayo ha dato una seconda vita ai mutanti di casa Marvel in anticipo rispetto al debutto in live action previsto prossimamente.

Ma cosa resta una volta conclusa la serie tv? Un cliffhanger che stuzzica i fan dei fumetti e altre avventure da raccontare prossimamente, ma sicuramente un messaggio ancora attuale, nonostante lo show sia ambientato quasi trent’anni fa. Di seguito, scopriamo insieme perché X-Men ’97 è il punto ideale da cui Marvel deve ripartire per tornare ai fasti gloriosi degli anni scors...