Batwoman 2: l’analisi del trailer del primo episodio della 2^ stagione

Dopo un lunghissimo hiatus manca ormai davvero poco al debutto dell’Arrowverse che sarà guidato dalla 2^ stagione di Batwoman, composta da 19 episodi.
Grazie all’uscita del primo trailer ufficiale e di alcune immagini promozionali abbiamo finalmente degli elementi concreti per dare un primo sguardo ad uno show che avrà l’arduo compito di debuttare una seconda volta con una protagonista nuova di zecca, Javicia Leslie, selezionata dopo che Ruby Rose ha rinunciato a sorpresa al ruolo di Kate Kane.
Qui di seguito la descrizione ufficiale della prima puntata di Batwoman 2.0 che sarà intitolata Whatever Happened to Kate Kane?:

Ryan Wilder sta per diventare Batwoman. È alla mano, incasinata, leale, un po’ impacciata e al di là dell’essere gay, non potrebbe essere più diversa dalla donna che ha indossato il costume di Batwoman prima di lei, la miliardaria Kate Kane. Ryan, che incontriamo per la prima volta mentre vive nel suo furgone con una pianta come unica amica, si è sempre sentita intrappolata ed impotente di fronte al sistema e crede che il costume di Batwoman sia la chiave per uscirne. Ma quello che scoprirà davvero è che non è quello a rendere forte Ryan Wilder, ma la donna che lo indossa e che troverà la sua missione nel cambiare Gotham City per sempre.

LEGGI – Batwoman 2 e la possibile evoluzione di Alice nella nuova stagione

Parte di quello a cui abbiamo assistito con l’uscita di questo primo trailer è una sorta di déjà-vu visto con il promo per la 1^ stagione della serie, che fu letteralmente massacrato dai critici del casting di Ruby Rose e soprattutto a causa di un’infelice frase pronunciata dalla protagonista sul costume di Batman che, secondo lei, sarebbe diventato “perfetto” solo quando fosse stato indossato da una donna. L’accoglienza del primo trailer ufficiale della 2^ stagione, come dicevamo, non è stata molto diversa ed il video pubblicato sulla pagina ufficiale di The CW è stato accolto da una valanga di “non mi piace“, anche se qui le motivazioni delle reazioni negative sono in buona parte diverse e forse anche più comprensibili.
È infatti noto come gli spettatori non abbiano affatto apprezzato l’idea degli autori di scegliere una nuova protagonista per la serie, dopo l’uscita di scena di Ruby Rose, a causa del fatto che questa decisione avrebbe sicuramente rovinato l’aspetto migliore dello show e cioè il rapporto tra Kate e la Alice di Rachel Skarsten, oltre a rendere quasi del tutto vano l’effetto del cliffhanger del finale di stagione e cioè la decisione di Alice di far ricomparire Bruce Wayne nella vita della sorella usando in realtà Tommy Elliot (Warren Christie) per ingannarla.

Il ruolo di Alice nel prosieguo della serie non è ancora stato chiarito, anche se potrebbe forse evolvere, come nei fumetti, in quello di un’anti-eroina ed alleata della nuova Batwoman, ma quel che è certo è che la serie, che nel complesso non è stata accolta da critiche molto positive, dovrà faticare molto per dare un senso all’uscita di scena di Kate. La teoria più gettonata e che sembra in parte confermata dal promo è che Kate sia sparita per qualche misteriosa ragione che verrà rivelata più avanti e che Ryan Wilder ne trovi il costume decidendo di prenderne il posto. Nelle immagini del trailer vediamo infatti la prima pagina del Gotham City Gazette dominata dal titolo “Che cosa è successo a Kate Kane?” che, non a caso, è anche quello dell’episodio.

Dal trailer percepiamo anche che la sparizione di Batwoman sembra aver ispirato un certo senso di comunità nella città di Gotham, i cui cittadini si vedono infatti riuniti per supportare la loro eroina in una scena che è probabilmente stata girata lo scorso anno pre-pandemia e presumibilmente a Chicago, città comparsa più volte nella serie nelle vesti di Gotham City,  cosa che difficilmente vedremo accadere quest’anno a causa delle restrizioni che ci sono negli Stati Uniti e che potrebbero impedire alla produzione di girare sia in Canada che negli Stati Uniti.

In una sorta di carrellata vediamo poi i vari protagonisti reagire alla scomparsa di Kate e quella più interessante, grazie alle immagini promozionali, sembra essere quella di Jacob. Lo scorso anno la stagione si era chiusa con una sorta di dichiarazione di guerra fatta dal capo dei Crows a Batwoman, che Jacob non sapeva essere in realtà sua figlia, ma il promo sembra suggerire invece che Jacob possa comprendere la verità con la loro scomparsa poiché lo vediamo, in piedi su un tetto accanto al Bat-segnale, mentre lo attiva presumibilmente nel tentativo di convocare Batwoman. Il colonnello, nel ruolo che aveva lo scorso anno, difficilmente avrebbe volontariamente chiesto l’intervento della sua nemica e dall’espressione che ha in quel particolare fermo immagine sembra essere fin troppo speranzoso di vederla comparire nella notte come se sapesse che sta in realtà chiamando a sé la figlia.

Per quanto concerne invece Luke e Mary, comprensibilmente devastati dalla scomparsa di Kate, dal promo e dalle immagini è facile intuire che, dal momento in cui Ryan comincerà ad usare il suo costume, si metteranno sulle sue tracce e la troveranno finendo poi per accettare la sua idea di sostituirsi a Kate, ma con qualche regola alla quale non derogare, come per esempio quella di non uccidere nessuno dei suoi nemici.

LEGGI – Batwoman 2: chi è Victor Zsasz nei fumetti? 

Nel promo vediamo inoltre alcuni degli antagonisti che la nuova Batwoman si troverà di fronte oltre ad Alice, da Victor Zsasz allo Spaventapasseri, che potrebbe essere l’antagonista principale della 2^ stagione e che, secondo alcune indiscrezioni, sarà legato al passato di Ryan Wilder in quanto responsabile della morte di sua madre.

Anche il piano di Alice di sostituire Tommy Elliot con Bruce sembra avrà un seguito nella nuova stagione, tanto che nelle immagini promozionali vediamo Warren Christie nella Batcave assieme a Luke ed alla Batmobile che subirà, ad un certo punto, un restyling acquisendo alcuni dettagli rossi come il costume della nostra eroina. E sempre a proposito di restyling, su quello della Batsuit in particolare è nata un’accesa polemica, perché in molti hanno criticato la decisione del personaggio di Ryan di volerla cambiare perché sarebbe incompatibile con il fatto che per lei Batwoman sia un simbolo da imitare ed a cui ispirarsi, mentre altri se la sono presa direttamente con gli autori per aver voluto esasperare la scelta di un’attrice di colore per il ruolo, lasciandole per esempio i capelli al naturale, cosa che non sarebbe conciliabile con la necessità di mantenere segreta la propria identità.
Un’accusa che sia per la Leslie che per la showrunner Caroline Dries sarebbe piuttosto risibile, perché esaltare l’unicità di questa Batwoman è per loro una priorità, così come dichiararono entrambe durante DC FanDome:

Io e Caroline stavamo parlando di come sia importante avere una Batwoman nera – e per essere chiari, è la prima Batwoman afroamericana – quindi deve essere in stile sorella quando diventa Batwoman. Per lei è importante che la sua silhouette possa ancora avere quell’aspetto, con i suoi capelli naturali e cose simili.

Che ne pensate del nuovo trailer della seconda stagione di Batwoman? Lasciate un commento!

https://www.youtube.com/watch?v=4EklKyqFPNo

La seconda stagione di Batwoman andrà in onda negli Stati Uniti a partire da domenica 17 gennaio su The CW.