L’Universo Cinematografico Marvel ci aveva già abituato a interventi e manipolazioni digitali per preservare i segreti dei vari progetti, con Avengers: Endgame i depistaggi avevano raggiunto livelli inauditi, ma anche la serie Disney+ dedicata a Loki (qui la recensione dell’ultimo episodio) ci ha messo il suo.

In generale l’operazione in questo caso è servita per tenere nascosti alcuni snodi centrali della trama, come la collaborazione tra Loki e Sylvie, il personaggio interpretato da Sophia Di Martino tenuto segreto fino all’ultimo.

È il caso, ad esempio, della sequenza ambientata su Lamentis, con il personaggio che sedeva da solo davanti alla distruzione del pianeta. Proprio questa inquadratura, ricordiamo, aveva dato ai fan l’impressione che si trattasse di Vedova Nera a causa della luce sui capelli.

Nei materiali promozionali successivi il personaggio di spalle è stato poi mostrato in compagnia di Loki, anche se come potete vedere ci sono stati diversi cambiamenti agli effetti visivi:

Dal trailer alla puntata finale.

 

Stesso vale per altre sequenze ambientate sul pianeta: nei trailer Sylvie era stata completamente rimossa!

 

Discorso analogo per le sequenze ambientate durante l’ultimo episodio:

loki manipolazioni

 

Sylvie non è l’unico personaggio rimosso in digitale per motivi di segretezza. Ecco un’inquadratura che è cambiata completamente in post-produzione e che inizialmente nascondeva le varianti di Loki tra cui quella di Richard E. Grant:

 

vfx loki

Come potete vedere, lo sfondo con la finta Avengers Tower è completamente cambiato così come il resto del paesaggio.

 

“Glorioso”.

Il depistaggio più grande riguarda invece una serie di sequenze apparse nei trailer e anche negli spot più recenti. Non ve n’è traccia nell’ultima puntata, perciò a meno che non ci siano stati grossi di cambi di rotta in fase di montaggio, si tratta di vere e proprie sequenze girate con il fine di depistare i fan, magari per convincerli che Loki sarebbe stato l’artefice di tutto.

Il suo aspetto, il suo costume e l’ambientazione non lasciano spazio a dubbi: si trattava di un momento ambientato alla Avengers Tower, come dimostra lo specchio visto in Avengers: Endgame.

avengers endgame

Un’altra sequenza rimossa era ambientata ad Asgard, forse girata per suggerire che Loki avrebbe regnato su Asgard in una linea temporale alternativa:

A giudicare dagli eventi dell’ultima puntata, la seconda stagione confermata ufficialmente offrirà certamente spunti per rivisitare, magari, alcuni momenti storici sotto un’altra luce.

La serie è ambientata dopo gli eventi di Avengers: Endgame, e segue un nuovo Loki, quello che era sfuggito agli Avengers portando con sé il Tesseract. Loki tuttavia è presto catturato dagli agenti della Time Variance Authority, un’agenzia che si occupa di sorvegliare il flusso corretto della linea temporale. Loki è accusato di aver violato la “linea temporale sacra”, ma finirà in qualche modo per collaborare con l’organizzazione in una missione.

La serie è stata creata da Michael Waldron (produttore di Rick and Morty ma anche co-sceneggiatore di Doctor Strange in the Multiverse of Madness) e tutti gli episodi sono stati diretti da Kate Herron. Nel cast della serie figurano anche Sophia Di Martino, Owen Wilson, Gugu Mbatha-Raw, Richrd E. Grant e Sasha Lane.

Trovate tutte le informazioni su Loki, la nuova serie targata Marvel Studios, nella nostra scheda.

Vi ricordiamo che ogni giovedì, a partire dalle ore 17, parleremo della nuova puntata di Loki in una live ricca di spoiler e congetture varie ed eventuali ospitata sul nostro canale Twitch!