The CW ha da poco rilasciato il terzo teaser per il crossover-evento di quest’anno, intitolato Elseworlds, che vedrà debuttare per la prima volta il personaggio di Batwoman, interpretato per l’occasione dall’attrice Ruby Rose. Ma chi è il personaggio di Batwoman nei fumetti, qual è la sua storia d’origine e cosa possiamo aspettarci di vedere in questo nuovo crossover dell’Arrowverse?

Delle condizioni di Gotham, la realtà in cui Batwoman si troverà ad operare in occasione del crossover e dell’eventuale esistenza di Batman, allo status attuale, abbiamo solo qualche sporadica indicazione fornita – in una recente intervista con EW – da Caroline Dries, la quale ha servito come consulente durante le riprese e sarà produttrice esecutiva della potenziale serie su Batwoman, che ha dichiarato:
Il nostro approccio è: che aspetto avrebbe Gotham dopo che Batman è scomparso da tre anni? Che accadrebbe se l’ordine e la legge, il protettore ed ogni speranza fossero scomparse? Alcuni hanno prosperato in sua assenza, perché possono fare ciò che vogliono senza il suo controllo. Molti altri soffrono e stanno perdendo la speranza, perché la città stessa e le sue infrastrutture stanno cadendo a pezzi. Quindi non è un luogo felice. I nostri ragazzi irromperanno in una cupa, spaventosa Gotham“.

E’ una città che fa paura,” ha aggiunto Marc Guggenheim. “A Stephen [Amell] ho detto che Star City, rispetto Gotham, si è salvata per grazia divina. E’ la rappresentazione dello scenario peggiore. La ragione per cui nessuno ne parla è che, per quel che ne sanno, potrebbe anche essere morta. In sostanza è una città fantasma“.

In che modo quindi, la Batwoman del crossover si inserirà in questo contesto e qual è l’origine del personaggio nell’Universo DC?

Nei fumetti Kate Kane, alias Batwoman, creata da Edmond HamiltonSheldon Moldoff ed apparsa per la prima volta nell’agosto del 2006, ha una sorella gemella di nome Elizabeth ed è figlia del colonnello Jacob Kane e del capitano Gabi Kane, due militari di carriera che hanno entrambi lavorato per l’intelligence nell’esercito.
La famiglia si trasferì in Belgio quando furono chiamati a lavorare per la NATO e qui Gabi e le due bambine vennero rapite da alcuni membri dell’organizzazione criminale denominata la Bibbia del Crimine. Incaricato di salvare i membri della sua stessa famiglia, il padre di Kate arrivò tuttavia troppo tardi, quando sia la moglie che la figlia Elizabeth erano già state giustiziate, lasciando in vita una traumatizzata Kate.
 Da adulta, per seguire le orme dei genitori, Kate si arruolò nell’esercito, eccellendo in molte discipline e diventando Ufficiale dell’Esecutivo di Brigata e qui conobbe anche il cadetto Sophie Moore, con la quale ebbe la sua prima relazione ed a causa della quale fu congedata con disonore dall’esercito dopo una denuncia anonima. Alla richiesta dei suoi superiori se le voci sulla sua omosessualità fossero vere, Kate confermò tutto, pur proteggendo l’identità di Sophie, una scelta che le valse il rispetto del padre che ammirò la sua propensione per la verità.
Il padre di Kate si risposò poco dopo con l’ereditiera Catherine Hamilton, il che mise la figlia al centro dei riflettori quando cominciò a guadagnarsi la fama di amante delle feste, del divertimento e del bere.
Dopo un’ennesima notte di bagordi, Kate fu infatti fermata per guida in stato di ebbrezza dall’ufficiale Renee Montoya con la quale finì per avere una relazione e che la lasciò poco dopo con l’accusa di non avere alcuno scopo nella vita se non il divertimento, scopo che Kate presto trovò quando venne salvata da uno scippo proprio da Batman e decise di diventare una vigilante.
Con l’aiuto del padre, che – grazie alla sua fortuna – le procurò, tra le altre cose, diverse armi sperimentali, Kate viaggiò così per il mondo per due anni per imparare diverse tecniche di combattimento prima di usare le sue abilità sulle strade di Gotham.

Considerata l’origine del personaggio e le molte similitudini con la storia personale dell’Oliver Queen delle prime stagioni di Arrow, non sorprende che gli autori dell’Arrowverse abbiano già dichiarato che quest’ultimo sarà meno che entusiasta dell’incontro con un altro vigilante con caratteristiche tanto simili alle sue e che proprio per questo motivo il loro primo approccio sarà piuttosto scoppiettante.

Ma quella con Arrow non sarà l’unica connessione del personaggio con l’Arrowverse: nei fumetti Batwoman ha infatti lavorato sia contro che per il DEO, l’agenzia governativa attualmente comandata da Alex Danvers nella serie dedicata a Supergirl e per la quale lavora stessa supereroina e Kate Kane è stata persino fidanzata con Maggie Sawyer, il personaggio interpretato in Supergirl da Floriana Lima che è stata per un breve periodo la promessa sposa di Alex Danvers, un rapporto che potrebbe essere usato nel crossover per creare un certo conflitto tra i due personaggi.

Sebbene la natura del personaggio che vedremo in Elseworlds sia, per ovvie ragioni, tenuta ancora segreta dagli autori del crossover-evento, considerata la sua origine sulla carta stampata, è evidente come Batwoman possa inserirsi nel contesto dell’Arrowverse senza troppi sforzi e come possa interagire con i protagonisti di Arrow, The Flash e Supergirl senza apparire come un pesce fuor d’acqua.

Alla luce di queste premesse siete curiosi di vedere il primo incontro degli eroi dell’Arrowverse con Batwoman e cosa pensate del casting di Ruby Rose, un’attrice dichiaratamente gay, già nota per il suo carismatico ruolo in Orange Is The New Black?

https://www.youtube.com/watch?v=-ojXMRuSC_w

Elseworlds debutterà negli Stati Uniti domenica 9 dicembre con l’episodio di The Flash, proseguirà lunedì 10 dicembre con l’episodio di Arrow e si concluderà martedì 11 dicembre con Supergirl.