Uno dei panel più attesi del [email protected] è stato quello di His Dark Materials, e c’è da dire che non ha deluso. Oltre a mostrare le prime, suggestive immagini della seconda stagione, tratta dal romanzo La Lama Sottile di Philip Pullman, ha infatti svelato diverse anticipazioni sui nuovi episodi della serie fantasy co-prodotta da HBO e Sky che tornerà sugli schermi in autunno.

Al panel, che potete vedere qui sopra, hanno partecipato i protagonisti Dafne KeenRuth WilsonAriyon BakareAmir Wilson, Lin-Manuel Miranda e il nuovo arrivato Andrew Scott, insieme ai produttori esecutivi Jane Tranter e Jack Thorne. Proprio Scott ha rivelato che nella serie vi sarà un’interessante reunion di Fleabag, in quanto Phoebe Waller-Bridge interpreterà il daimon del suo personaggio, John Parry, una procellaria di nome Sayan Kötör:

Ho un rapporto con il mio daimon, e oggi annunciamo che il mio daimon sarà interpretato da qualcuno che mi è vicino anche nella vita reale, e cioè la sceneggiatrice e interprete Phoebe Waller-Bridge. Sono veramente felice perché è un legame di amicizia e lealtà, ed è esattamente quello che ho con Phoebe nella vita reale.

Nella seconda stagione, Scott affiancherà spesso Lin Manuel-Miranda (Lee Scoresby), alla ricerca di Lyra, come ha spiegato lo stesso attore e musicista:

Questa ragazzina è stata trattata nel peggiore dei modi dai suoi genitori, e io farò di tutto per darle una mano e sostenerla.

Jack Thorne ha parlato del rapporto tra Lyra e Will, che si svilupperà nei nuovi episodi:

Penso che ciò che Philip Pullman ha scritto nella Lama Sottile sia uno splendido poema sulla fiducia, sul modo in cui le persone devono imparare di nuovo a fidarsi. La vita ha insegnato a Will a non fidarsi di nessuno. E la stessa cosa l’ha capita Lyra nella prima stagione. Ma lentamente nascerà questo forte legame tra loro.

Ruth Wilson ha parlato invece della Signora Coulter:

La signora Coulter compie dei gesti talmente tremendi che a un certo punto bisogna davvero iniziare a credere che ci sia una motivazione davvero importante. E sappiamo che arriverà alla terza stagione come una persona completamente diversa. Quindi il nostro lavoro è stato creare questo viaggio che compie nell’arco di tre stagioni, per capire i motivi per cui alla fine dei libri arriva a essere la donna che è. È un viaggio alla scoperta di sè, e lo compie in gran parte nella seconda stagione. E molto dipende dal rapporto tra lei e il suo daimon.

Nella seconda stagione non vedremo Lord Asriel (James McAvoy), che non compare neanche nella Lama Sottile. Tuttavia i produttori avevano intenzione di modificare la storia reinserendo il personaggio, e avevano scritto un episodio totalmente incentrato su di lui. L’idea era di girare la puntata a marzo, ma a causa della pandemia è stato impossibile. La seconda stagione sarà quindi composta da sette episodi, che fortunatamente sono stati girati tutti prima dell’emergenza Coronavirus:

Era un episodio autonomo, che Jack Thorne aveva scritto con il via libera e le indicazioni di Philip Pullman. Era dedicato a ciò che Asriel aveva fatto dopo aver attraversato l’anomalia alla fine della prima stagione e il luogo dove lo troviamo all’inizio della terza stagione. Nella Lama Sottile, Asriel non compare mai, ma ne sentiamo parlare. Quindi abbiamo fatto il lavoro dei detective, immaginando ciò che stava succedendo.

I produttori hanno comunque suggerito che tale episodio potrebbe essere girato in futuro, forse all’interno della terza stagione:

Durante il lockdown ci siamo dedicati alla post-produzione dei sette episodi della seconda stagione, e abbiamo messo da parte l’episodio su Asriel, forse in futuro lo potremo girare. L’adattamento della Lama Sottile è stato completato.

Composta da otto puntate, la prima stagione della serie His Dark Materials è stata scritta da Jack Thorne. Alla regia Tom Hooper, Dawn Shadforth, Otto Bathhurst, Euros Lyn e Jamie Childs.

Trovate tutte le notizie e le nostre recensioni di Queste Oscure Materie nella nostra scheda.