Qualche giorno fa abbiamo avuto il privilegio di intervistare il regista Luca Guadagnino nella sua splendida dimora a Crema, in occasione dell’uscita di Suspiria, al cinema dal 1 gennaio.

Nella lunga conversazione con Francesco Alò, che pubblicheremo integralmente lunedì mattina sul nostro canale YouTube, è stato possibile parlare anche di progetti passati e futuri, tra cui Blood on the Tracks, il prossimo film di Guadagnino:

Magnifica Chloë Moretz in questo film vero? È un’attrice che amo tantissimo, è una persona stupenda, ha una famiglia bellissima. L’ho conosciuta lavorandoci ed è veramente… super. E infatti farà il mio prossimo film, Blood on the Tracks. […] Ha un ruolo importante.

Il film è stato annunciato a ottobre, quando Rodrigo Teixeira (co-produttore di Chiamami col tuo Nome) ha acquisito i diritti di sfruttamento cinematografico del celeberrimo album omonimo di Bob Dylan. All’epoca venne rivelato che Richard LaGravanese (nominato all’Oscar per La Leggenda del Re Pescatore) aveva già scritto la sceneggiatura, che il film sarà “ambientato negli anni settanta e, nel corso degli anni, seguirà una storia incentrata sui temi principali dell’album […] drammatizzando la repressione e ciò che fa ai protagonisti”.

Uscito nel 1975 con la Columbia Records, l’album è considerato uno dei migliori di Dylan e include classici come Tangled Up in Blue, Simple Twist of Fate e Shelter from the Storm. Rolling Stone lo considera il 16esimo album migliore della storia.

Nata nel 1997, Chloë Grace Moretz ha iniziato a recitare da bambina, raggiungendo la notorietà a otto anni nel remake di Amityville Horror e, pochi anni dopo, in film come Blood Story, Kick-Ass e Hugo Cabret. Nel 2013 partecipa a Kick-Ass 2 e Lo Sguardo di Satana – Carrie, negli anni successivi la vediamo in film come The Equalizer, Dark Places, Cattivi Vicini 2, November Criminals e The Miseducation of Cameron Post.

Lunedì mattina pubblicheremo l’intervista integrale a Luca Guadagnino: non mancate!

 

 

Consigliati dalla redazione