Dopo Paolo GenoveseNicola GuaglianoneMassimiliano BrunoWalter Fasano (montatore di Chiamami Col Tuo Nome), Roberto De Paolis (regista di Cuori Puri), Luca MinieroGianni RomoliVinicio Marchioni, Sabrina ImpacciatoreGabriele Muccino, Giancarlo Fontana + Giuseppe G. Stasi, Sergio CastellittoDavide Marengo , Stefano Fresi , Frank Matano e Luca Argentero, i Fratelli D’Innocenzo, Susanna NicchiarelliPietro Sermonti, Edoardo De AngelisLuca GuadagninoMassimiliano Bruno Parte II Christian De SicaMatteo RovereClaudio Giovannesi, Isabella Aguilar e Giulia Steigerwalt BadTaste.it ha avuto il piacere di videochiacchierare per 100 minuti con Giacomo Ferrara, tra i protagonisti con Alessandro Borghi ed Eduardo Valdarnini della seconda stagione di Suburra serie tv diretta da Andrea MolaioliPiero Messina.

Il suo personaggio di Alberto “Spadino” Anacleti è entrato nell’immaginario collettivo per via della scelta sessuale, del look post-punk, dello sguardo allucinato e della sua amicizia sempre più sentita e sincera con il gangster di Ostia Aureliano Adami interpretato da Alessandro Borghi.

La videointervista si concentra sulle due stagioni di Suburra serie tv e sul loro collegamento al film di Stefano Sollima del 2015 soprattutto per quanto riguarda la “continuità” del rapporto d’amore & odio tra “Spadino” e Aureliano Adami tra la serie tv e il film. Ma non mancano anche dei ricordi della prima apparizione cinematografica di Giacomo Ferrara ne La Prima Volta Di Mia Figlia (2015) di Riccardo Rossi nonché il pregevole ruolo dentro la seconda regia di Claudio Amendola intitolata Il Permesso – 48 Ore Fuori (2017).

Video a cura di Matteo Memé, montaggio di Mirko D’Alessio.