Lo scorso ottobre la Sony ci ha invitato a partecipare a due giornate speciali dedicate a Spider-Man: Un Nuovo Universo, il film d’animazione diretto da Bob Persichetti, Rodney Rothman e Peter Ramsey a Natale nei cinema italiani.

La prima tappa è stata Parigi: nella capitale francese abbiamo incontrato i registi della pellicola, assistito a un’anteprima della loro ultima fatica e partecipato al Comic-Con parigino. Il giorno dopo è toccato a Londra: all’interno del Tunnel di Leake Street la major ha ricreato le atmosfere del film con graffiti e musica a tutto spiano (qui il video).

Dopo le anticipazioni degli ultimi giorni, eccoci finalmente con la prima intervista integrale con Bob Persichetti e Shameik Moore. Il regista ci ha svelato quanto tempo c’è voluto per arrivare a completare i primi due secondi definitivi del film, mentre l’attore ci ha parlato delle sessioni di doppiaggio, della sua voce e delle speranze per il sequel.

Potete guardarla qui in alto (i sottotitoli sono attivabili tramite l’apposita icona).

 

Questa la sinossi ufficiale:

Spider-Man: Un Nuovo Universo racconta le vicende del teenager di Brooklyn Miles Morales e delle infinite possibilità del Ragno-Verso, dove più di una persona può indossare la maschera. Una visione fresca di un nuovo Universo Spider-Man con uno stile visivo innovativo e unico nel suo genere.

Il film è incentrato sull’Uomo Ragno di Miles Morales, che nei fumetti ottiene i poteri quando un ragno geneticamente modificato proveniente dai laboratori delle Osborn Industries finisce nello zaino di suo zio Aaron Davis, un criminale incallito. Inizialmente Morales non vuole essere un supereroe, ma si sente costretto a farlo quando lo Spider-Man originale muore cercando di salvare la sua famiglia.

A doppiare morales nella versione originale vi sarà Shameik Moore, mentre Mahershala Ali sarà Aaron Davis e Brian Tyree Henry sarà Jeffierson Davis. Nel cast anche Liev Schreiber, che doppierà il villain ancora avvolto nel mistero.

Spider-Man: Un Nuovo Universo uscirà a Natale in Italia.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione