La Alder Entertainment ha pubblicato in rete due clip italiane tratte da Honey Boy, film incentrato sulla vita di Shia LaBeouf e nello specifico sul difficile rapporto tra l’attore di Transformers e suo padre.

Lo script è finito sulla Black List 2017, ovvero la raccolta delle migliori sceneggiature non prodotte di due anni fa, con la seguente descrizione: “Un giovanissimo attore e il suo padre violento, trasgressore e alcolizzato cercano di ricostruire il loro rapporto nel corso di un decennio“.

LaBeouf ha scritto la sceneggiatura con protagonista “Otis Lort” e ha interpretato la figura ispirata a suo padre.

Potete vedere una clip nella parte superiore della pagina. La seconda qua sotto:

 

 

Shia LaBeouf interpreta suo padre in Honey Boy, il film ispirato alla sua vita: ecco il trailer

Alla regia troviamo Alma Har’el (Bombay Beach, LoveTrue) che ha affidato la parte del protagonista a Noah Jupe (uno dei piccoli protagonisti di A Quiet Place – Un posto tranquillo) e a Lucas Hedges (Boy Erased – Vite cancellate, Manchester by the Sea) nella versione di bambino e adolescente.

Ecco la sinossi ufficiale di Honey Boy:

Da una sceneggiatura di Shia LaBeouf, basata sulle sue esperienze personali, la pluripremiata regista Alma Har’el porta in vita l’infanzia burrascosa e i primi anni dell’età adulta di un giovane attore, mentre lotta per riconciliarsi con suo padre attraverso il cinema e i sogni. Portando in scena il passaggio dall’infanzia alla celebrità, e i successivi momenti della riabilitazione e della guarigione in età più adulta, Har’el sceglie Noah Jupe e Lucas Hedges per vestire i panni di Otis Lort, che si addentra nelle diverse fasi di una frenetica carriera. LaBeouf affronta la sfida audace e terapeutica di interpretare suo padre, ex clown di rodeo e criminale. L’artista e musicista FKA twigs fa il suo debutto come attrice, interpretando la vicina – spirito affine del giovane Otis – del motel in cui vive il ragazzo. Il primo lungometraggio di Har’el è una collaborazione unica nel suo genere tra regia e soggetto, che esplora ì l’arte come terapia e l’immaginazione come speranza.

Cosa ne pensate delle due clip italiane di Honey Boy? Ditecelo nei commenti!