Ryan Reynolds e Hugh Jackman hanno annunciato una tregua per scopi benefici, ma questo non ha impedito all’interprete di Wolverine di parlare della lunga faida con l’amico e collega nel corso di un’intervista con James Corden.

Il conduttore ha voluto sapere la genesi di questi scontri:

Chi ha cominciato? Ryan. Per un’insaziabile ricerca di attenzioni. È cominciata con lui che mi ha coinvolto dando il via a una petizione per farmi tornare a interpretare Wolverine. E comunque, conosco Ryan da anni, gli ho detto più volte di lasciar perdere, di mettere tutto da parte, ma lui non molla. È come un cane con l’osso. Ecco perché stiamo continuando a oltranza.

Proprio di recente, Jackman ha raccontato che, in realtà, la faida è nata per via di Scarlett Johansson:

Incontrai [Ryan] per la prima volta sul set di Wolverine, lo prendevo in giro perché ero un grande amico di Scarlett [Johansson], con cui si era appena sposato. Perciò una volta arrivato sul set gli dissi: “Ehi, faresti meglio a comportarti bene, amico mio, perché ti tengo d’occhio”. Iniziammo a stuzzicarci a vicenda in quel modo, poi le cose sono precipitate con Deadpool, con lui che cercava di coinvolgermi e manipolarmi sui social per obbligarmi a fare quello che mi chiedeva.