Esce oggi nei cinema italiani Figli, il film scritto da Mattia Torre che doveva essere da lui diretto (prima della sua prematura scomparsa) e che vede come protagonisti Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi.

Prodotto da Vision Distribution, Wildside e The Apartment (parte di Fremantle), Figli è tratto da un monologo dello stesso Torre intitolato I figli ti invecchiano. “Il film era praticamente pronto,” ha spiegato Mastandrea qualche giorno fa intervenendo a Stati Generali di Serena Dandini, “c’eravamo tutti, c’era anche un regista che avrebbe aiutato Mattia, perché Mattia sapeva che sarebbe andato a momenti di difficoltà anche per motivi di salute.” E invece Torre è scomparso prima dell’inizio delle riprese, ed è stato sostituito a tutti gli effetti da Giuseppe Bonito. “Mattia aveva una grandissima voglia di fare questo film. Il monologo nacque in realtà come un articolo per il Foglio, per una rubrica dedicata ai padri,” continua Mastandrea. “Si sentiva sempre molto responsabile di ciò che scriveva, e voleva sempre trasformare ciò che scriveva in spettacoli teatrali e opere. Questa volta ce l’ha fatta, diciamo.”

Mastandrea ha recitato il monologo originale più volte in passato, e qui sopra potete vederlo recitare durante il programma della Dandini.

Qui sotto, invece, vi riproponiamo la nostra intervista con il regista e i protagonisti:

 

Il film uscirà nelle sale il 23 Gennaio distribuito da Vision Distribution.

Questa la sinossi:

Sara (Paola Cortellesi) e Nicola (Valerio Mastandrea) sono sposati e innamorati. Hanno una bambina di 6 anni e una vita felice. L’arrivo del secondo figlio, però, scombina gli equilibri di tutta la famiglia svelando crepe nel loro rapporto e insoddisfazioni personali con risvolti tragicomici. Nonni stravaganti, amici sull’orlo di una crisi di nervi e improbabili baby sitter non saranno loro di aiuto. Tra l’istinto di scappare e la voglia di restare, Sara e Nicola riusciranno a resistere e a rimanere insieme?
Potete commentare la notizia qui sotto o sul forum.