Quali sono le “richieste” che Stephen King ha avuto per IT: Capitolo Due?

Quali sono quelle che il regista Andy Muschietti ha esaudito e quali no?

Il filmmaker ne ha discusso durante un’intervista concessa a io9 durante gli impegni stampa americani del film.

Nello specificare, innanzitutto, che lo scrittore di Bangor è stato decisamente “mite” con i suoi desiderata, ha spiegato:

Ci ha dato questa piccola lista di elementi che voleva vedere nel film. Ma è stato molto gentile, ci ha detto “Ecco, prendete questa lista. È quello che è e non c’è alcun obbligo”. Era più un discorso di affetto verso certe cose del suo lavoro che ricorda con piacere.

Una delle scene presenti nel film prese dall’elenco dato dal romanziere è quella della statua di Paul Bunyan che prende vita e insegue un giovane Richie Tozier.

A quanto pare però, King desiderava anche assistere sul grande schermo, dopo la sconfitta di IT da parte dei Perdenti, alla distruzione di Derry, così come viene appunto narrato nella sua opera. Muschietti e i realizzatori della pellicola hanno però optato per un finale meno catastrofico e decisamente più “intimo”:

Non abbiamo percorso questa strada perché volevo un finale più intimo, che si concentrasse sulle emozioni di questo gruppetto di persone […] Si parla della fine dell’infanzia. Motivo per cui, in questa storia, l’età adulta è quasi un villain. L’età adulta è l’antagonista dell’infanzia perché la uccide letteralmente. Tutto quello che era grandioso dell’infanzia, tesori come l’immaginazione e la facoltà di credere a cose che non esistono, scompare.

E restando in tema “strade da percorrere”, la produttrice Barbara Muschietti ha svelato che, per un po’, è stata ventilata l’ipotesi di realizzare altri due capitoli, per un totale di tre film:

Abbiamo flirtato con l’idea di fare altri due film. Poi è stato deciso che ne avremmo fatto solo un altro, ma chiaramente Andy e i nostri scrittori si sono ritrovati a dover adattare un sacco di materiale.

Chiudiamo la rassegna sul film con la nuova featurette sottotitolata diffusa dalla Warner Bros. che potete trovare nella parte superiore della pagina.

CORRELATI SU IT: CAPITOLO DUE

A seguire la sinossi e le note di produzione:

Il male risorge a Derry quando il regista Andy Muschietti riunisce il Club dei Perdenti – giovani e adulti – con un ritorno a dove tutto ebbe inizio.

James McAvoy interpreta Bill; la nominata all’Oscar Jessica Chastain è Beverly; Bill Hader ritrae Richie; Isaiah Mustafa è Mike; Jay Ryan interpreta Ben; James Ransone è Eddie, e Bill Skarsgård interpreta il protagonista Pennywise. Andy Bean è Stanley, mentre tornano ai loro ruoli originali di membri del Club dei Perdenti Jaeden Martell nei panni di Bill; Wyatt Oleff nei panni di Stanley; Sophia Lillis nei panni di Beverly; Finn Wolfhard nei panni di Richie; Jeremy Ray Taylor in quelli di Ben; Chosen Jacobs in quelli di Mike, e Jack Dylan Grazer è nuovamente Eddie.

Muschietti dirige il film da una sceneggiatura di Gary Dauberman (“IT”, “Annabelle: Creation”) basata sul romanzo ‘IT’ di Stephen King. Barbara Muschietti, Dan Lin e Roy Lee sono i produttori del film. Marty Ewing, Seth Grahame-Smith e David Katzenberg ne sono i produttori esecutivi. Il team creativo che ha lavorato dietro le quinte include il direttore della fotografia Checco Varese (“The 33”), lo scenografo vincitore dell’ Oscar Paul D. Austerberry (“La forma dell’acqua”), il montatore Jason Ballantine (“IT”, “Mad Max : Fury Road “), e il costumista nominato all’Oscar Luis Sequeira (“La forma dell’acqua”, “Mama”).

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione