Ieri sera, in occasione della Justice Con, è andato in onda un panel con Zack Snyder dedicato ovviamente alla Snyder Cut di Justice League, che arriverà nel 2021 su HBO Max. Durante il panel il regista ha mostrato un brevissimo estratto del suo film, in cui vediamo Superman con il costume nero, ma ha anche svelato moltissimi dettagli che vi elenchiamo in maniera riassuntiva qui sotto.

SNYDER CUT: I DETTAGLI SVELATI DA ZACK SNYDER

  • Snyder sta lavorando quotidianamente al film: “Ogni giorno lavoriamo al montaggio, si tratta quasi di un restauro perché ci sono così tanti effetti visivi. Ogni volta che inseriamo le inquadrature originali, dobbiamo valutare in che modo cambieranno gli effetti visivi e modificarli di conseguenza. Anche solo reinserire Steppenwolf comporta tantissimo lavoro. Ci sono moltissime scene aggiuntive che hanno molti effetti da fare da zero.”
  • Il montaggio su cui sta lavorando il regista è il suo montaggio originale, chiuso a febbraio del 2017: “Si tratta di una versione superlunga, nei mesi successivi lavorammo ad accorciare la durata secondo le indicazioni della Warner, ma non arrivammo mai a finire quel passaggio. Quindi ora siamo tornati a lavorare su quel gigantesco montaggio originale. Mi diverto moltissimo a ritrovare quel film originale, siamo tutti entusiasti. Già all’epoca iniziai a pensare che forse ci sarebbe stato un modo per mostrare quella versione lunghissima del film, quella director’s cut, sulla HBO o da qualche altra parte. Un film di quattro ore che non era necessario uscisse al cinema. […] La durata lunghissima era legata a qualcosa di creativo. Le due ore che ci hanno imposto sono sempre state limitate, perché ci sono tutti questi personaggi che devono sviluppare il proprio percorso. Ora abbiamo una durata gigantesca che ci dà molte più opportunità… e ho girato tantissimo materiale. Nessuno mi ha mai accusato di fare film corti, ma in questo caso è una durata davvero naturale per il film.”
  • Steppenwolf avrà il design originale: “È interessante tornare a lavorare con il design originale di Steppenwolf, che fortunatamente era stato utilizzato in tutti i video di previsualizzazione, quindi si trova ‘sotto traccia’ nel materiale che stiamo montando. È fichissimo, davvero spaventoso, tutto appuntito. Non è un umanoide, quindi non ha alcuna empatia, può veramente fare ciò che vuole per raggiungere il suo obiettivo, ovvero che Darkseid lo accetti.

Justice League Snyder Cut

  • Snyder ha anche rivelato come pronuncia “Uxas”, ovvero il giovane Darkseid che vedremo nel film ma che non viene mai nominato. È un dibattito acceso tra i fan dei fumetti, Snyder lo chiama “Upses”!
  • I fan vorrebbero che il film si intitolasse “Zack Snyder’s Justice League“, e il regista sta lavorando in questo senso: “Anche noi vorremmo che si intitolasse così, ma c’è un motivo legale per cui non è possibile. Stiamo cercando una soluzione per aggirare questa cosa. Fate partire una campagna a riguardo! [ride] Penso sia il modo corretto di definire di questo film.”
  • Il restauro riguarda anche la composizione dell’immagine: “Quando lavoravamo a Batman v Superman, girammo molte scene in formato IMAX. Dopo aver visto il film in un gigantesco cinema IMAX di quelli alti dieci piani, divenni ossessionato da quelle immagini immense in formato quasi quadrato. E continuavo a pensare che i film, invece, diventano sempre più widescreen, più rettangolari, più anamorfici. Quindi abbiamo girato Justice League in aspect ratio 1.43:1. La mia intenzione era far sì che il film potesse essere proiettato in uno di quei giganteschi cinema IMAX. La cosa mi influenzò molto anche sul piano estetico: i supereroi tendono a essere meno orizzontali, a livello di immagine, e molto più verticali. Quindi ho girato il film tenendo presente questa cosa, a livello di composizione, e molto del ‘restauro’ che stiamo effettuando ora consiste nel cercare di recuperare questa cosa. La scena di Wonder Woman che ho pubblicato è nel formato originale con cui ho girato il film. Non è che l’abbiamo croppato per Instagram, è semplicemente come l’abbiamo girata. Si tratta di un’estetica completamente diversa. Per questo parlo di restauro: stiamo recuperando il full frame, moltissime scene vennero rovinate dal crop.”

    Si tratta di questo video:

  • Snyder continua facendo un piccolo tutorial sui formati cinematografici, spiegando che quando si gira in pellicola Super 35 o comunque non in anamorfico, l’immagine che viene impressa è molto più ampia di quella che viene croppata in seguito, e nel caso del montaggio di Justice League che abbiamo visto al cinema, parti importanti dell’immagine vennero escluse.

zack snyder

  • A proposito dei baffi di Henry Cavill rimossi digitalmente nelle scene rigirate per il film di Joss Whedon: “Nel montaggio della Snyder Cut non c’è nemmeno una scena con Henry Cavill baffuto. Non c’è alcuna possibilità che io utilizzi inquadrature che non siano state girate da me. Distruggerei l’intero film e gli darei fuoco se ci fosse anche solo una scena non girata da me. Farei saltare tutto, letteralmente. E sappiate che qualsiasi cosa vi ricordi il film uscito nel 2017, e che io non ho MAI visto, lo farà perché originariamente l’avevo girata io così. Al cinema è uscito una specie di mostro di Frankenstein.”
  • Sulla nuova colonna sonora composta da Junkie XL: “Ho sentito molto, sta lavorando tantissimo proprio in questo momento. Diverse parti le avevamo già fatte, ma moltissime scene vanno musicate da zero. Ho parlato con lui questa mattina, lavoriamo benissimo insieme e siamo perfettamente allineati. È davvero ispirato.”
  • Zack Snyder non si vuole sbilanciare sulla presenza di Lanterna Verde nella Snyder Cut, anche se riconosce che nel merchandising della Justice Con abbia inserito anche una maglietta dedicata al supereroe… Il che dovrebbe essere un grande indizio.
  • Su Ray Fisher e Cyborg: “Quando vedrà il film sarà molto contento, ma voglio che deva la versione definitiva, voglio che veda quando sarà figo il suo personaggio. Non voglio che veda il film in versione incompleta, con lui che indossa una specie di pigiama, perché a tutti gli effetti indossava una specie di pigiama per il 90% delle riprese! Ma ci sono anche scene in cui indossa una giacca da football, è il flashback sulle sue origini e la sua costruzione…”
  • Snyder ha confermato ancora una volta che è stata una decisione sua e di sua moglie quella di lasciare il film all’epoca (a causa di una tragedia personale), e che la scelta di coinvolgere Joss Whedon è stata della Warner Bros, perché “noi eravamo un po’ distratti”.
  • Infine, ha promesso che il 22 agosto durante la DC Fandome verranno mostrate più scene della Snyder Cut e che scopriremo se verrà proposto come mini-serie o come film.

Justice League, la Snyder Cut

Vi ricordiamo che il film arriverà sulla piattaforma streaming nel 2021 perché intanto Snyder terminerà la post-produzione che non aveva avuto le risorse per completare, impiegando un budget superiore ai 30 milioni di dollari. Al momento non è stato ancora ufficializzato se si tratterà di un film di 4 ore o di una mini serie in sei partiQui trovate tutti i dettagli.

Cosa ne pensate e quanto attendete la Snyder Cut di Justice League firmata da Zack Snyder? Ditecelo nei commenti!