Uscirà il 19 dicembre Pinocchio, il nuovo adattamento del classico di Collodi diretto da Matteo Garrone e scritto da lui assieme a Massimo Ceccherini (leggi la recensione). Abbiamo avuto l’opportunità di parlare con Garrone della genesi di questo progetto, del lavoro con Ceccherini, Roberto Benigni e Gigi Proietti, e di cosa significa per lui questa storia incentrata sul rapporto tra un padre e un figlio.

Potete vedere la nostra videointervista qui sopra, mentre qui sotto trovate il podcast audio:

 

 

Pinocchio, con Roberto Benigni, sarà al cinema dal 19 dicembre

Nel cast troviamo Federico Ielapi nei panni di Pinocchio, Roberto Benigni (Geppetto), Gigi Proietti (Mangiafuoco), Rocco Papaleo (Gatto), Massimo Ceccherini (Volpe), Alida Baldari Calabria (Fatina bambina), Alessio Di Domenicantonio (Lucignolo), Maria Pia Timo (Lumaca), Davide Marotta (Grillo parlante), Paolo Graziosi (Mastro Ciliegia), Gianfranco Gallo (Civetta), Massimiliano Gallo (Corvo), Marcello Fonte (Pappagallo), Teco Celio (Gorilla), Enzo Vetrano (Faina) e Nino Scardina (Omino di burro).

Pinocchio, una coproduzione internazionale Italia/Francia, è prodotto da Archimede con Rai Cinema e Le Pacte, con Recorded Picture Company, in associazione con Leone Film Group, con il contributo del MiBAC – Direzione Generale Cinema – e di Eurimages, in associazione con Unipol Banca, con il sostegno di Regione Toscana – Toscana Promozione. Le vendite internazionali sono curate da HanWay Films. Il film è distribuito in Italia da 01 Distribution e in Francia da Le Pacte.

Le riprese del film si sono tenute tra Toscana, Lazio e Puglia per un totale di 11 settimane a partire dallo scorso marzo.

Potete commentare qui sotto o sul forum.