Abbiamo visto i primi dieci minuti tratti dal nuovo adattamento di Piccole Donne firmato da Greta Gerwig. Ora la Sony Pictures ci rinfresca la memoria mostrandoci una clip con i primo 10 minuti tratti invece dal lungometraggio del 1994 diretto da Gillian Armstrong con Winona Ryder, Kirsten Dunst, Susan Sarandon, Trini Alvarado, Samantha Mathis, Claire Danes e Christian Bale.

Piccole Donne: i primi 10 minuti del film e una serie di clip e featurette dal backstage

Nel cast di Piccole Donne troviamo Saoirse Ronan, Florence Pugh, Emma Watson, Eliza Scanlen, Timothée Chalamet, Meryl Streep, Laura Dern, Chris Cooper, Bob Odenkirk e James Norton.

Come noto, la storia tratta dal romanzo del 1869 di Louisa May Alcott è incentrata sulle vite di quattro sorelle: Meg, Jo, Beth e Amy. L’adattamento più noto è quello del 1994 diretto da Gillian Armstrong con Winona Ryder, Susan Sarandon, Claire Danes e Kirsten Dunst.

L’uscita del film, prodotto da Amy Pascal, Denise Di Novi e Robin Swicord per la Columbia Pictures su supervisione di Andrea Giannetti, è fissata per il 25 dicembre del 2019 negli Stati Uniti. Nelle nostre sale arriverà il 9 gennaio del 2020.

Ecco la sinossi del film del 1994:

Nel 1861, richiamato alle armi nel corso della guerra di secessione americana, il signor March affida la famiglia alla moglie Marmee, donna forte ed efficiente, tutta dedita alle quattro sue figlie: Jo, Meg, Beth ed Amy. Costoro, profondamente unite tra loro ma assai diverse nel carattere, vivono a Concord, Massachusetts, in una graziosa villetta e passano il tempo aiutando in casa, ricamando, leggendo. Meg è la maggiore, assennata e gentile, Jo è la più viva e autonoma, di grande intelligenza (con qualche idea di femminismo) e determinata nel voler diventare una scrittrice, Beth è la più dolce e riservata, forse perché da tempo malata, quanto alla dodicenne Amy, la sua adolescenza la fa sbarazzina e più superficiale. Dopo qualche anno il padre è sempre lontano: c’è un po’ di ristrettezza in casa (ma le ragazze, sull’esempio della madre, non mancano mai di aiutare alcuni sfortunati in angustie). Tra i benestanti del vicinato c’è il giovane Laurie che adora tutte e quattro le ragazze March. Dopo il ritorno dalla guerra a Concord del padre convalescente la famiglia a poco a poco si dissolve. Dalle nozze tra Meg e un bravo giovane nasce un bambino, Amy parte con la vecchia zia March per l’Europa, Beth muore. Jo sopporta un po’ a fatica il quieto vivere locale, fatto di piccoli eventi, di qualche ballo che eccita la gioventù femminile. Rifiuta la proposta di matrimonio di Laurie innamorato di lei (Jo che gli vuole un gran bene come amico intende trovare il proprio posto in una società in fermento) lascia dunque Concord e si reca a New York come istitutrice dove conosce un insegnante, Friedrich Baher, affascinante e colto, molto aperto come lei ai problemi sociali. Dopo molto tempo, tornata a casa, Jo viene finalmente premiata dalla pubblicazione del suo primo romanzo, che Friedrich aveva apprezzato e lodato. Le tre “piccole donne” sono ormai cresciute: Amy in Europa ha sposato Laurie, e mamma March pensa di fondare una scuola, che sarà liberamente aperta ai bianchi e neri.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

FONTE: YT