Dopo I Goonies, come promesso, un altro grande classico: Josh Gad ha organizzato una speciale rimpatriata da remoto per il cast di Ritorno al futuro, la trilogia fantascientifica di Robert Zemeckis partita nel 1985.

Questi incontri – dal titolo Reunited Apart –  sono organizzati da Gad a scopo benefico con l’obiettivo di raccogliere fondi per il Center for Disaster Philanthropy vista l’emergenza Coronavirus.

Il cast e i realizzatori della trilogia sono tornati per tuffarsi in un viaggio nel passato tra aneddoti sulla lavorazione, improvvisazioni di lettura del copione e addirittura quiz.

Tra gli ospiti speciali anche Robert Zemeckis e lo sceneggiatore Bob Gale, che hanno parlato della volta in cui Spielberg dovette fare i conti con un produttore della Universal che voleva cambiare titolo al film. In aggiunta anche Mary SteenburgenElisabeth Shue e Huey Lewis e qualche altra sorpresina.

La fatidica domanda è poi giunta: cosa succederebbe in un sequel di Ritorno al futuro? Lea Thompson ha suggerito un film in cui Doc e Marty tornano indietro nel tempo, a gennaio 2020, per avvertire tutti del coronavirus. Bob Gale ha invece proposto un incrocio tra Jay and Silent Bob e Bill e Ted in cui Doc e Marty scoprono che stanno realizzando un altro film e cercano di fermarlo. Zemeckis (che ce ne aveva già parlato) ha spiegato, infine, che se ci fosse stata un’idea seria per un altro film sarebbe già stato fatto.

Trovate l’intero video qui in alto.

rimpatriata ritorno al futuro