Pubblicità

Terminator 2 – Il Giorno del Giudizio, online un lungo Making of del capolavoro di James Cameron

Studio CanalUK ha pubblicato online un lungo making of “d’epoca” di Terminator 2 – Il Giorno del Giudizio, il capolavoro di James Cameron uscito nel 1991 e interpretato da Arnold Schwarzenegger, Linda Hamilton, Robert Patrick ed Edward Furlong.

Lungo ben trenta minuti, questo filmato ci proietta indietro nel tempo nel backstage di una delle pellicole più ambiziose mai realizzate negli anni novanta.

Potete trovarlo nella parte superiore di questa pagina.

Recentemente la saga di Terminator è tornata nelle sale con Terminator – Destino Oscuro, pellicola diretta da Tim Miller e prodotta dallo stesso James Cameron.

Il film si è posto come vero e proprio sequel del secondo capitolo andando ad azzerare quanto raccontato dagli altri film arrivati in sala.

Come vi abbiamo raccontato in questa analisi, il lungometraggio si è però trasformato in un sonoro flop da 120 milioni di dollari di perdite.

Vi ricordiamo che, attualmente, James Cameron è impegnato nella lavorazione dei sequel di Avatar.

Avatar 2 uscirà il 17 dicembre 2021 e, se il secondo e il terzo capitolo avranno il successo sperato, arriveremo a un totale di cinque film.

Ricordiamo che nel cast torneranno Sam Worthington, Zoe Saldana, Joel David Moore, Giovanni Ribisi, Stephen Lang e Sigourney Weaver. A loro si aggiungono Kate Winslet, Cliff Curtis e Oona Chaplin, CCH Pounder, Britain Dalton, Duane Evans Jr., Filip Geljo, Jamie Flatters, Bailey Bass, Trinity Bliss, e Jack Champion.

Scritti da Cameron insieme a Rick Jaffa, Amanda Silver, Josh Friedman e Shane Salerno, i sequel sono prodotti da Cameron e Jon Landau con la loro Lightstorm Entertainment e dai 20th Century Studios.

Video Correlati

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.

Pubblicità