Tom Hanks è stato a sorpresa tra gli ospiti della puntata speciale del Saturday Night Live “at home” andata in onda sulla NBC sabato sera. Il celebre programma comico è tornato in onda, dopo una pausa dovuta all’emergenza Coronavirus, con un’edizione molto particolare composta da contributi originali prodotti da remoto, che ovviamente non hanno risparmiato una certa ironia sulle conferenze Zoom.

Ma la perla della serata è stato il monologo “in casa” di Tom Hanks, tornato recentemente negli Stati Uniti dopo essere guarito dal Coronavirus insieme alla moglie. L’attore ha salutato il pubblico (che solitamente è presente in sala) con la catchphrase di Carole Baskin “Hey, all you cool cats and kittens” (un riferimento al fenomeno Tiger King) e ha rassicurato tutti sulla sua capigliatura: “Mi sono rasato a zero per un film (il biopic di Elvis diretto da Baz Luhrmann le cui riprese sono ferme, ovviamente) e i miei capelli ricrescono molto lentamente! Però mi fa risparmiare molto tempo nella doccia, quindi forse dovremmo farlo tutti.”

Nel monologo, che a parte l’inizio non ha incluso risate registrate (come dicevamo, al SNL le risate sono dal vivo), Hanks ha spiegato che “È un momento strano per cercare di essere divertenti, ma essere divertenti è il lavoro dell’SNL quindi ci siamo detti: proviamoci lo stesso! Ma perché scegliere me come conduttore? Prima di tutto sono stato la celebrità canarino nella miniera di carbone per la questione Coronavirus, da quando mi hanno diagnosticato la malattia sono diventato il papà d’america più di quanto lo fossi già prima. Nessuno vuole starmi intorno per molto e faccio sentire a disagio le persone! Mi hanno diagnosticato la malattia a marzo, ero in Australia, sono stati fantastici con me, ma usavano la scala Celsius, quindi quando mi dicevano ‘hai 36!’ ho pensato ‘Cavolo!!’, e in realtà la temperatura che doveva spaventarmi era 38! In pratica è proprio come Hollywood tratta le attrici. Ora però io e mia moglie stiamo bene, ed è la prima volta che indosso un completo, finora sono sempre rimasto in tuta dall’11 marzo. Questa puntata sarà strana: è stata girata interamente dal cast dell’SNL ciascuno a casa propria, per via della quarantena. Poi non c’è più il sabato, ormai è un giorno qualunque. E non è più live, anche se cercheremo di farlo sembrare più live possibile!”

Hanks ha anche risposto ad alcune domande del pubblico (molto…particolari). Potete vedere il video qui sopra!