In occasione dell’arrivo di Toy Story 4 nelle sale, la Disney ha riportato in home video, in 4k, i primi tre capitoli della fortunatissima saga Pixar ideata da John Lasseter.

E, a quanto pare, il secondo episodio, Toy Story 2 – Woody e Buzz alla Riscossa, ha subito una modifica giustificata dal #MeToo che ha travolto, mesi fa, anche l’ex direttore creativo dello studio di Emeryville.

Se ben ricordate, i primi film della Pixar erano soliti proporre, nei titoli di coda, una raccolta di “papere sul set” decisamente “meta” e divertenti. Ed è stata proprio una di queste gag a essere stata eliminata dalla pellicola citata.

Nello specifico si tratta di quella che potete trovare nella parte superiore di questa pagina in cui Stinky Pete viene trovato in una situazione decisamente equivoca con due Barbie alle quali sta promettendo una parte in un film con fare decisamente “ammiccante” per così dire.

Una condotta che ironizzava su uno dei più celebri malcostumi del mondo dello spettacolo (che fra l’altro non affligge solo questo settore).

Qua sotto potete vedere anche un confronto fra le due versioni:

 

 

Bisogna specificare che, in origine, questi “Outtakes” non erano in tutte le versioni di Toy Story 2. Vennero aggiunti nelle copie americane della pellicola dopo un mese di permanenza nei cinema, per essere poi riproposti in home video.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione