La sezione Orizzonti della 74esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica si apre con Nico, 1988, il film di Susanna Nicchiarelli interpretato dall’attrice e cantante Trine Dryholm e incentrato sulla cantante dei The Velvet Underground Christa Päffgen.

Ve ne parliamo nella nuova videorecensione che trovate qui sopra, mentre sotto la sinossi ufficiale trovate il podcast audio.

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico.

Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista. La sua musica è tra le più originali degli anni ‘70 e ‘80 ed ha influenzato tutta la produzione musicale successiva. La “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova veramente se stessa dopo i quarant’anni, quando si libera del peso della sua bellezza e riesce a ricostruire un rapporto con il suo unico figlio dimenticato. Nico, 1988 racconta degli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa degli anni ‘80. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti! E non dimenticate di seguire tutti gli aggiornamenti da Venezia nel nostro speciale.