In occasione della presentazione di Il Ragazzo più Felice del Mondo alla 75ma edizione del Festival di Venezia, abbiamo avuto l’opportunità di incontrare Gipi, noto fumettista e illustratore qui però in veste di regista (era già stato a Venezia con L’Ultimo Terrestre).

Potete vedere l’intervista di Gabriele Niola qui sopra!

Questa la sinossi della pellicola, che vede nel cast Domenico Procacci, Gipi, Davide Barbafiera, Chiara Palmieri, Gero Arnone, Nathanaël Poupin, I Sacchi di Sabbia, Michele Rossi, Mauro Uzzeo, Francesco Daniele, Anna Bellato, Kasia Smutniak, Jasmine Trinca.

È una storia vera.
C’è una persona che da più di vent’anni manda lettere a tutti gli autori di fumetti italiani spacciandosi per un ragazzino di quindici anni. Nelle lettere chiede sempre “uno schizzetto” in regalo. C’è un fumettista italiano, Gipi, che inizia a indagare su questa persona. Vuole girare un documentario, trovare questa persona, intervistare gli altri autori che hanno ricevuto la lettera. Per realizzarlo, recluta degli amici. Sono solo degli amici. Completamente incompetenti. Ma c’è una storia da raccontare e, per Gipi, raccontare storie è la cosa più importante che c’è. Ma questa è anche una storia non scritta, che si adatta alle scoperte del momento. Ma le cose non vanno mai come vorremmo. E durante la lavorazione del documentario tutto si trasforma, sfugge, scappa di mano. Ed è così che Gipi si troverà a dover riflettere sul senso stesso del “raccontare storie” e sulle scelte morali che stanno a monte di questo desiderio. Cercando “il ragazzo più felice del mondo”, in una ricerca maldestra e dai contorni comici e deliranti, Gipi troverà tutt’altro, e lo stesso documentario, alla fine, si trasformerà in un film.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!