Presentato alla 75esima edizione del Festival di Venezia, La Profezia dell’Armadillo è un film diretto da Emanuele Scaringi e interpretato da Simone Liberati, Valerio Aprea, Pietro Castellitto e Laura Morante.

Qui sopra trovate la nostra videorecensione, mentre subito sotto la sinossi ufficiale trovate il podcast audio.

Zero vive nel quartiere di Rebibbia, Tiburtina Valley. Terra di mammuth, tute acetate e cuori grandi. Zero è un disegnatore, ma senza un posto fisso si arrabatta tra vari lavoretti.
La sua vita scorre sempre uguale ma, una volta tornato a casa, lo aspetta la sua coscienza critica: un armadillo che, con conversazioni al limite del paradossale, lo aggiorna su che cosa accade nel mondo. A tenere compagnia a Zero nelle sue peripezie quotidiane è l’amico Secco.
La morte di Camille, compagna di scuola e suo amore adolescenziale mai dichiarato, lo costringe a fare i conti con la vita e ad affrontare, con il suo spirito dissacrante, l’incomunicabilità, i dubbi e la mancanza di certezze della sua generazione di “tagliati fuori”.