WWE 2K Battlegrounds, la variante arcade del wrestling che mancava| Recensione

Dopo il disastroso WWE 2K20, inspiegabilmente afflitto da bug di ogni genere, in molti avrebbero scommesso che 2K Sports avrebbe concesso un anno sabatico alla saga, tempo necessario al team di sviluppo per ricaricare le pile e farsi trovare pronti, almeno più pronti, all’eccitante, ma anche difficile, incontro con la next-gen.

Se è possibile mettere in pausa un brand, non si può fare altrettanto, o con altrettanta facilità quantomeno, con una passione. Rinunciare ad un po’ di sano wrestling virtuale sarebbe stato difficile per una buona fetta di fan, già provati da compromessi e rinunce a cui è stata costretta la WWE a causa della pandemia globale ancora in corso.

Per fortuna 2K Sports non è insensibile ai bisogni e alle richieste dei fan e, cogliendo la palla al balzo, ha optato per qualcosa di diverso, atipico pensando a ciò che offre generalmente il mercato attuale.

Se in passato titoli del g...