Potrà sembrare un banale incipit, ma quando si parla di un nuovo Assassin’s Creed è facile incorrere nell’aggettivo “ripetitivo”. È accaduto nuovamente con Assassin’s Creed Valhalla ed è bastato un video leakato in bassa qualità per arrivare a questa conclusione. Ora, è chiaro che la nuova formula di impronta ruolistica intrapresa da Origins e Odyssey, per quanto rivoluzionaria per la serie di Ubisoft, presenti una sfilza di problematiche legate effettivamente alla monotonia e alla quantità delle azioni da compiere in una mappa, sì gigantesca e visivamente meravigliosa, ma scarsa di mordente. Soprattutto nel capitolo ambientato nell’antica Grecia, questo aspetto è appesantito da una scrittura banale che toglie fascino all’ambientazione. Va da sé che in una serie universalmente nota per il suo contesto di natura storica sia un problema non da poco. Tuttavia, quanto mostrato di Assassin’s Creed Valhalla durante Ubisoft Forward permette di analizzarlo con inter...