Le riprese del nuovo film di Woody Allen (ancora senza titolo) sono iniziate da poche settimane, ed un membro del cast ha già abbandonato la produzione: Bruce Willis.

Inizialmente la mossa dell’attore poteva essere legata a “problemi di agenda”, visto che presto Willis sarà impegnato a Broadway nell’adattamento di Misery non deve Morire di Stephen King. Tuttavia l’accavallamento di questi obblighi lavorativi doveva già essere messo in conto prima dell’inizio delle riprese del film di Allen (Willis è stato anche avvistato sul set con il costume di scena a Los Angeles).

Il dubbio sollevato da The Wrap (via Twitter) infatti porta a pensare che Bruce Willis sia stato licenziato da Allen. Il motivo non è ancora chiaro, ma la star di Die Hard è rinomata ad Hollywood per aver creato non pochi problemi ad altre produzioni.

Qualsiasi sia il motivo principale dell’abbandono (o licenziamento) di Bruce Willis, le riprese del film continueranno, con l’unico disagio per Allen di trovare un nuovo interprete in sostituzione di Willis.

Il cast del film, che verrà girato tra New York e Los Angeles, comprende Jeannie Berlin (Il Rompicuori), Jesse Eisenberg, Blake Lively, Parker Posey, Kristen Stewart, Corey Stoll(Ant-Man) e Ken Stott. Tra i co-protagonisti invece figureranno Anna Camp, Stephen Kunken, Sari Lennick e Paul Schneider.

Il film segna il ritorno di Allen nella Grande Mela, luogo scartato negli ultimi anni dallo stesso regista a causa dei costi di produzione proibitivi. I suoi ultimi lavori hanno avuto come location disparati luoghi come il Rhode Island (irrazionale Man), la Francia e il Regno Unito (Magic in the Moonlight), San Francisco (Blue Jasmine) e Parigi (Midnight in Paris). Allen fa ritorno anche a Los Angeles, luogo in cui nel 1977 girò Io e Annie.

Letty Aronson, Steve Tenenbaum e Edward Walson (storici collaboratori di Allen) produrranno il film, mentre Ronald L. Chez, Adam B. Stern e Allan Teh saranno i produttori esecutivi.

FONTI: SlashFilm, Collider