Louis: Io sono Vince! Vince Clortho, mastro di chiavi di Gozer, Vulguus Zildrohar Signore del Sebouilaa. Sei il guardia di porta?
Cocchiere: Ehi, lui tira la carrozza, chi tratta sono io! Vuol salire?
Louis: Attendi il segnale, e ogni prigioniero sarà scarcerato! Perirai nella fiamma!
Cocchiere: Ma che stronzo!

 

Grazie ai leak non programmati dal set che hanno reso obbligatorio da parte della produzione la diffusione di aggiornamenti sulla presenza del cast originale di Ghostbusters nel reboot diretto da Paul Feig, abbiamo avuto conferma a un fatto su cui era abbastanza agevole non avere dubbi: Rick Moranis non ci sarà.

L’indimenticabile interprete di pellicole quali Balle Spaziali, La Piccola Bottega degli Orrori e I Flinstones è, per scelta personale, lontano dalle scene dal 1997 e, in una nuova e rara intervista rilasciata all’Hollywood Reporter, il sessantaduenne attore ha spiegato perché abbia rifiutato di partecipare al film di Paul Feig, nonostante l’invito ricevuto:

Gli auguro il meglio e spero che sia un film fantastico. Ma semplicemente per me non aveva senso. Per quale motivo avrei dovuto fare un giorno di riprese di qualcosa che ho già fatto 30 anni fa?

Soldi o nostalgia potrebbero essere risposte valide per molti attori, ma evidentemente non è così per Moranis; lui come ben noto, ha deciso di prendere un break dalla professione per poter crescere in tutta tranquillità i suoi due figli, a causa della scomparsa di sua moglie Ann, avvenuta nel 1991 per via di un cancro al seno.

Dopo Tesoro, ci siamo ristretti anche noi, datato 1997, ha doppiato, saltuariamente, dei cartoni animati e si è dedicato alla musica country.

Mi sono preso una pausa che è diventata una pausa più lunga. Ma sono interessato a quello che potrei eventualmente ritenere interessante. Mi arrivano ancora richieste per film o serie tv e se dovesse arrivare qualcosa in grado di stuzzicare la mia curiosità lo farei. Ma Ghostbusters non rientrava in questa categoria.

Sulla sua vita pre e post “ritiro” riflette affermando:

Lavoravo con gente davvero interessante, persone meravigliose. Sono passato da quello allo starmene a casa con due figli piccoli, un cambio abbastanza netto del mio stile di vita. Ma era una scelta importante per me e non ho alcun rimpianto. La mia vita è meravigliosa.