Nel corso del rilancio Rebirth, lo sceneggiatore di Wonder Woman Greg Rucka ha dichiarato di credere fermamente nella bisessualità di Wonder Woman (ve ne abbiamo parlato su BadComics).

Dello stesso parere è apparsa Gal Gadot, interrogata in proposito dalla stampa durante la promozione di Le spie della porta accanto. Queste le sue parole:

Non è un aspetto che abbiamo esplorato nel film, non abbiamo sentito l’esigenza di alludere alla cosa, ma in teoria, alla luce del fatto che ci siano solo donne su Temyscira e visti tutti gli anni trascorsi lì, ha perfettamente senso.

Nel nostro film non ha esperienze bisessuali, ma non è quello il punto: Diana ama le persone per quello che sono, per il loro cuore. Può essere bisessuale.

Cosa ne pensate? Potete dircelo nei commenti o in questo topic del Forum Supereroi!

Ecco la sinossi:

Prima di essere Wonder Woman, Diana era la principessa delle Amazzoni, addestrata per diventare una guerriera invincibile e cresciuta su un’isola paradisiaca protetta. Quando un pilota americano si schianta sulla costa e avverte di un enorme conflitto che infuria nel mondo esterno, Diana decide di abbandonare la sua casa convinta di poter fermare la catastrofe. Combattendo assieme all’uomo in una guerra per porre fine a tutte le guerre, Diana scoprirà i suoi poteri e… il suo vero destino.

Gal Gadot è protagonista del film su Wonder Woman in uscita il 2 giugno 2017, diretto da Patty Jenkins. Nel cast anche Chris Pine, Robin Wright, Danny Huston, David Thewlis, Connie Nielsen, Ewen Bremner, Saïd Taghmaoui, Elena Anaya e Lucy Davis. Lo script è firmato da Allan Heinberg e da Geoff Johns, su una storia di Zack Snyder e Allan Heinberg.

Il film è prodotto da Charles Roven, Zack Snyder, Deborah Snyder e Richard Suckle, mentre la produzione esecutiva è stata affidata a Rebecca Roven, Stephen Jones, Wesley Coller e Geoff Johns.