Il film live-action di Barbie in sviluppo presso la Sony ha finalmente una possibile protagonista.

Si tratta di Amy Schumer, che secondo le agenzie è in trattative per il ruolo principale nella commedia. Un casting che potrebbe far alzare qualche sopracciglio, prima di tutto perché molto distante dall’immagine “iconica” della celebre bambola, e poi per via della comicità ben poco “per famiglie” della comedian newyorkese.

Ma c’è una spiegazione: un anno fa la Sony aveva assunto tre sceneggiatori affidando a ciascuno di loro una versione diversa del film. Lo studio ha scelto l’idea di Hilary Winston, una storia ambientata nel mondo perfetto delle Barbie in cui una donna si rende conto di essere… decisamente lontana dagli standard estetici. A questo punto viene espulsa dal suo mondo e si ritrova nel mondo reale, dove scopre che essere unica, in realtà, è un vantaggio.

La Schumer si occuperà di rimaneggiare lo script assieme a sua sorella Kim Caramele. La Sony è al momento alla ricerca di un regista (possibilmente donna), della produzione si stanno occupando Walter F. Parkes, Laurie MacDonald e Amy Pascal.

Creata nel marzo del 1959 dalla Mattel, Barbie è uno dei brand di giocattoli più importanti al mondo, e ogni anno genera 3 miliardi di dollari.

Vi terremo aggiornati, nel frattempo diteci cosa ne pensate della scelta nei commenti!

Fonte: Deadline