Quentin Tarantino è un regista di culto praticamente dai tempi di Le Iene e lo è diventato tanto per via delle sue regie, quanto per la ricca aneddotica che lo circonda.

L’ultima curiosità, in ordine di tempo, ad essere approdata online è quella raccontata dal protagonista di Django Unchained, ovvero Jamie Foxx.

Foxx, ospite all’Howard Stern Show per promuovere il suo game show tv “Beat Shazam”, ha rivelato un fatto avvenuto durante il primo giorno di prove per la pellicola che ha fruttato ben 425 milioni di dollari al solo box office cinematografico.

Foxx: Quentin è un tiranno, la sua attitudine è da “Non mandare in vacca il mio film” [..] Eravamo nella stanza e ho iniziato a leggere le mie battute [Foxx fa dei versi pomposi per imitare l’intonazione con cui le ha recitate, ndr.], poi Quentin mi fa “Posso parlarti in privato per un secondo?”. Mi porta in un’altra stanza e mi dice “Cosa ca**o è questa roba? sapevo che avrei avuto questo problema… devi essere un ca**o di schiavo! È uno schiavo, non è un tizio cool. Non sa neanche leggere. Tu te ne arrivi qua bello bello con la tua borsa Luois Vuitton, il tuo Range Rover e sei tutto ‘Oh, sono così fico!’. Ma lui non è Jim Brown! È un cazzo di schiavo! E poi, poi diventa l’eroe! Lascia perdere questa merda!”.

Stern: Wow, lavoreresti ancora con lui oppure…

Foxx: Ci lavorerei altre mille volte!

Potete vedere la chiacchierata, con tanto di accurata imitazione di Quentin Tarantino fatta da Jamie Foxx, direttamente qua sotto: