James Franco ha diretto e interpretato The Disaster Artist rimanendo “in character” anche a macchine da presa spente, continuando a comportarsi come Tommy Wiseau in ogni momento sul set con il cast e con gli addetti ai lavori.

A rivelarlo è stato lo stesso Franco, che in un’intervista ha rivelato:

Quando mai mi capiterà di nuovo di dirigere e di essere il protagonista di un film nel quale il protagonista sta dirigendo un film di cui è a sua volta protagonista? Mai! È probabile che non vivrò più un’esperienza simile. Quindi, ve lo dico, qualche volta vale la pena di fare le cose “alla Daniel Day-Lewis!”.

L’attore e regista si è comportato proprio come Tommy Wiseau, protagonista del film, fin dalle prime ore del mattino sul set. Per tutti i presenti, all’inizio, è stata un’esperienza strana. Come raccontato da Franco:

Quando è arrivato Seth [Rogen], non ci vedevamo da un po’ e lui non era stato con me in pre-produzione, e non riusciva a sopportare questa cosa. Ma più o meno tutti, quando si presentavano sul set, erano confusi. Esclamavano “un momento… che sta succedendo?

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte: Slashfilm