Sembra che prima di arrivare in sala a fine 2018, The Nutcracker and the Four Realms dovrà sottoporsi a una lunga sessione di riprese aggiuntive.

La sorpresa non è questa, ma il fatto che a dirigere i 32 giorni di riprese non ci sarà più Lasse Hallstrom, ma Joe Johnston, che lavorerà al film prima di tuffarsi nelle riprese del suo ultimo lavoro prima di ritirarsi dalle scene, e cioè Le Cronache di Narnia: la Sedia d’Argento.

Il coinvolgimento di Johnston non significa che Hallstrom sia stato messo da parte: secondo fonti citate dall’Hollywood Reporter il regista non era disponibile per lavorare a una sessione così ampia di riprese, ma si concentrerà sulla fase di post-produzione che è già in corso e durerà tutto il 2018. “Il film è in ottime mani a Londra mentre sono via,” ha commentato Hallstrom, “Tornerò a lavorare alla post-produzione dopo Natale.”

Il fantasy, tratto dallo Schiaccianoci di Tchaikovsky e dalla storia di E.T.A. Hoffmann, è stato scritto da Ashleigh Powell ma le riprese aggiuntive saranno basate su interventi di Tom McCarthy (Spotlight). Va ricordato che altri blockbuster Disney, come Rogue One: a Star Wars Story, hanno attraversato lunghe sessioni di riprese aggiuntive e ne hanno beneficiato, quindi la notizia di per sè non è allarmante.

Nel cast la vincitrice dell’Oscar Helen Mirren (Mamma Cicogna), Mackenzie Foy (Clara), Keira Knightley (la Fata Confetto), Morgan Freeman (Drosselmeyer), Misty Copeland (la Ballerina).

Vi ricordiamo che il film è solo l’ultimo di una serie di adattamenti live action della fiaba: da The Nutcracker di George Balanchine con Macaulay Culkin (1993) a Nutcraker in 3D del 2009 con Elle Fanning.

Mark Gordon figurerà come produttore, mentre Lindy Goldstein come produttore esecutivo.

Sam Dickerman e Allison Erlikhman supervisionano il progetto per la Disney. L’uscita è prevista per il 2 novembre 2018 negli USA.

Fonte: THR