Come saprete se ci avete seguito sui nostri social, ieri eravamo a Londra per partecipare all’attività stampa di Avengers: Infinity War. Dopo aver assistito a un’anteprima di circa 30 minuti del film (per il momento sotto embargo), la Disney ci ha invitato a scambiare quattro chiacchiere con Sebastian Stan, il Soldato d’Inverno dell’Universo Cinematografico Marvel.

In attesa di proporvi la nostra intervista integrale con l’attore, eccovi un’anticipazione molto intrigante.

Com’è noto, dopo anni di attesa, i Marvel Studios si sono finalmente decisi a sviluppare un film dedicato a Vedova Nera. E con l’attore abbiamo parlato proprio di questo:

 

La Marvel è finalmente al lavoro sul film di Vedova Nera. Se dovesse essere ambientato nel passato, ti piacerebbe esplorare un altro momento nella storia del tuo personaggio e tornare a pieno titolo nei panni del Soldato d’Inverno?

Guarda, assolutamente. Sono già pronto!

Nei film dopo tutto si è già accennato a qualcosa. In “Civil War”, ad esempio, lei gli chiede proprio: “Non mi riconosci?”. È una prova che nell’UCM sono già entrati in contatto…

Sì, hai ragione. E concordo sul fatto che sarebbe molto interessante perché trovo la loro storia molto suggestiva. Nei fumetti lui addirittura le fa da maestro. Trovo intrigante anche tutta l’ambientazione, durante la Guerra Fredda. Una storia noir, di spionaggio, un po’ thriller…sarebbe bello esplorarla al cinema. Adorerei tanto se lo facessero, ho le dita incrociate!

Chiaramente poi avresti modo di lavorare più a stretto contatto con Scarlett Johansson, anche se magari interagirete un po’ anche in Infinity War.

Sì, assolutamente. In Infinity War ci sarà qualche momento, anche se il punto è che ci sono così tante cose in gioco che una dialogo tra Vedova Nera e il Soldato d’Inverno sarebbe un po’ fuori luogo. Insomma, ci sono altri problemi da affrontare. Ma è bello che i personaggi siano lì pronti per essere approfonditi. Un giorno magari ci riusciremo! Ci spero tanto.

ENGLISH

Marvel is finally working on a Black Widow movie. If that was set in the past, would you be interested in exploring another part of Bucky’s story and getting back as a full-on Winter Soldier?

Yeah, absolutely! Of course! I mean, anytime I’m ready.

Then again, something has already been established in the movies. In “Civil War”, for example, she says to him: “You could at least recognize me”. I mean, they met each other, they knew each other…

Yeah, you’re right. They have a very nice history in my opinion. It’s very intricate…the truth is he actually thaught her in the comic bookcs. He was a teacher to her. It’s all set during a specific, interesting time. The Cold War. It’s all a very… spy, thrillerish, noirish story…it would be very interesting to explore that on film. I would love if the do that. You know, I hope. Maybe they will.

And maybe you’d get to work with Scarlett Johansson a bit more too…I’m not sure we can expect too much interaction between you two in Infinity War.

Yeah, there is. It’s all…there’s so many thing that are pressing in this film I think that, a scene between Black Widow and the Winter Soldier would be a bit far to the left. There are other pressing issues to deal with. But it’s nice to have that there. It’s a great opportunity that one day we might explore. It depends on how they feel.

Sebastian Stan

Jac Schaeffer è stata incaricata di stendere una prima sceneggiatura del progetto dopo una serie di discussioni tra Scarlett Johansson e Kevin Feige sulla direzione che avrebbe dovuto avere il progetto. L’attrice, lo ricordiamo, sarebbe in trattative anche per ottenere la supervisione del progetto in qualità di produttrice. Se tutto dovesse andare secondo i piani il film dovrebbe arrivare al cinema entro l’estate del 2020.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!