Poco più di due anni fa abbiamo appreso che la Sony aveva ingaggiato Jesse Wigutow (Tron 3) per scrivere l’adattamento cinematografico di Descender, opera fumettisctica scritta da Jeff Lemire e disegnata da Dustin Nguyen.

Nel corso degli ultimi mesi si è saputo decisamente poco del progetto, ma oggi siamo in grado di darvi qualche succoso aggiornamento in merito.

Poco prima dell’incontro tenuto a Milano da BAO Publishing, i nostri colleghi di BadComics hanno intervistato proprio Jeff Lemire, che ha aggiornato brevemente sul progetto svelato che la sceneggiatura è pronta e che il film sarà diretto da un regista italiano.

A seguire trovate un estratto dall’intervista che vi invitiamo a leggere integralmente cliccando qui.

 

Ultima domanda: notizie dal film di “Descender”, di cui si vociferava tempo fa?

La sceneggiatura è scritta e, se non sbaglio, c’è un regista designato che, tra l’altro, è italiano.

Davvero?

Sì, ma non posso dirti chi è.

Non farlo. Sarei obbligato a scriverlo!

Al Cinema le cose vanno troppo piano, a differenza del Fumetto, che mi permette di vedere subito il risultato dei miei sforzi. Hollywood ti fa aspettare anni.

Frustrante?

No, perché non ci penso granché. Se succede qualcosa, nel mondo del Cinema, bene. Ma a me interessano i fumetti. Il resto è un di più.

 

Josh Bratman produrrà il film, mentre Lemire e Nguyen figureranno come produttori esecutivi. Michael De Luca e Rachel O’Connor supervisioneranno il progetto per la major.

Questa la sinossi ufficiale dell’opera:

Dieci anni dopo che giganteschi robot, i Mietitori, hanno decimato la popolazione di ciascuno dei principali pianeti abitati e che gli umani superstiti hanno distrutto per reazione all’ecatombe ogni robot esistente, su uno sperduto avamposto minerario si risveglia Tim-21, un androide-bambino da compagnia, insieme al suo cane-robot Bandit. Purtroppo da poco si è scoperto che la matrice dei Mietitori era la stessa degli androidi della serie Tim, e quindi il segnale vitale di quel singolo androide attira da ogni angolo dei mondi persone che lo vogliono smontare, o distruggere o replicare. Grande universo. Piccolo robot.