Non che vi fosse qualche dubbio, ma la 20th Century Fox ha confermato che Bryan Singer verrà accreditato come solo e unico regista di Bohemian Rhapsody quando il film uscirà in sala a fine anno.

Come noto, nelle ultime settimane di produzione il rapporto tra il regista e la Fox si è incrinato (i suoi portavoce hanno parlato di un problema di salute suo e della sua famiglia, mentre numerose fonti hanno parlato di problemi con il protagonista Rami Malek e di accuse di molestie per le quali Singer deve difendersi nello stato di Washington). Dopo la pausa del Ringraziamento il regista non è tornato sul set, ed è stato sostituito da Dexter Fletcher (che tempo fa stava sviluppando un film su Freddie Mercury per la Sony).

Fletcher qualche settimana fa ha parlato dell’esperienza a IndieWire:

Ritengo che il film abbia i suoi meriti, ed è quello che importa, rispetto a chi otterrà il credito da regista dalla DGA. Per me è stato un onore parteciparvi, e aiutare a completare quello che per me è un grande film.

Non è chiaro come Fletcher verrà accreditato nei titoli di coda, ma nonostante il licenziamento (per via soprattutto del regolamento della Directors Guild of America, di cui vi avevamo parlato ai tempi del licenziamento di Phil Lord e Chris Miller da Solo: a Star Wars Story) la regia del film verrà attribuita a Singer.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Nel cast troviamo Rami Malek (Freddie Mercury), Joe Mazzello (Joe Deacon), Ben Hardy (Roger Taylor) e Gwilym Lee (Brian May).

La pellicola approderà nelle sale americane il 2 novembre 2018.

Scritto da Justin Haythe, il film è prodotto da Graham King, Jim Beach e Singer.