È indubbiamente un periodo di forti cambiamenti negli assetti societari dei grandi gruppi mediatici e delle comunicazioni. Dopo l’acquisizione di Time Warner da parte di AT&T, l’accordo tra Disney e 21st Century Fox e la controfferta di Comcast da 65 miliardi di dollari, non si fermano i colpi di scena.

Secondo CNBC, la Walt Disney Company avrebbe ora buone probabilità di rivedere al rialzo la propria offerta da 52 miliardi di dollari per l’acquisto di molti degli asset di Fox (tra i quali la 20th Century Fox) aggiungendo alle azioni messe sul tavolo delle trattative un enorme ammontare di cash.

Dalle ultime indiscrezioni, domani avrà luogo una riunione “di fuoco” ai vertici di Fox per decidere le prossime mosse. Qualora Fox intenda prendere ufficialmente e formalmente in considerazione la controproposta di Comcast, la Disney avrebbe – a quel punto – solo cinque giorni di tempo per avanzare una nuova offerta multimiliardaria.

In termini creativi, com’è noto,  se l’acquisizione degli asset della Fox da parte di Disney subisse una battuta di arresto, le conseguenze potrebbero essere molte e imprevedibili. L’idea di una 20th Century Fox sotto il marchio Disney ha fatto “sognare” molti spettatori in merito a una potenziale inclusione in franchise quali l’UCM di personaggi come gli X-Men o i Fantastici 4. Scenario che sarebbe chiaramente diverso qualora lo studio finisse sotto l’ala di Comcast.

Al momento, non rimane che attendere ulteriori sviluppi. A dispetto della natura assolutamente macroscopica dell’operazione, i tempi necessari per conoscere le prossime mosse dei gruppi coinvolti sono relativamente brevi. Ben più lunghi saranno invece i tempi necessari per completare poi concretamente il processo di acquisizione, a prescindere da chi si aggiudicherà il gigantesco pacchetto di compagnie attualmente “in palio”.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte: CNBC