La Disney ha deciso di chiudere definitivamente DisneyToon Studios, lo studio d’animazione specializzato in prodotti direct-to-video di base a Glendale. La chiusura sarà immediata, con il licenziamento di 75 tra animatori e membri dello staff (non è chiaro se e quanti di loro verranno assorbiti da Disney Animation o PIxar).

La notizia era attesa: l’ultimo film dello studio era uscito nel 2015 (Tinker Bell and the Legend of the NeverBeast). Nati nel 1990 come Disney MovieToons con l’uscita del celebre Zio Paperone alla ricerca della lampada perduta, durante il Risascimento Disney produssero numerosi sequel direct-to-video di film come Il Re Leone, Aladdin e La Sirenetta. Nel 2004 diventarono i Disney MovieToons, e nel momento di massimo splendore (grazie a John Lasseter) arrivarono a distribuire nei cinema Planes e Planes: Fire and Rescue, spin-off della saga di Cars.

Fonte: Indiewire