Un paio di giorni fa abbiamo appreso che la MGM ha dato il via libera a un nuovo film di RoboCop affidandolo a Neill Blomkamp, regista di District 9, Elysium e Humandroid.

Il diretto interessato si era dapprima “limitato” a confermare la cosa su Twitter con un tweet in cui dichiarava di essere “molto emozionato”.

Poi dopo, su Instagram, ha postato un paio di foto a ribadire il tutto.

In una vediamo l’iconico “poliziotto metà uomo, metà macchina”, in un’altra l’ed-209 che Blomkamp tiene in ufficio. Gli ED-209 (Enforcement Droid Serie 209) sono dei robot d’assalto bipedi progettati e prodotti dalla multinazionale OCP di Detroit. Se avete dimestichezza con la saga di RoboCop sapete già che tendono a dare più grane che soddisfazioni.

 

Stoked

Un post condiviso da Neill Blomkamp (@neillblomkamp) in data:

Office ed-209 makes more sense now

Un post condiviso da Neill Blomkamp (@neillblomkamp) in data:

 

Lo studio ha inoltre incaricato Justin Rhodes (autore del nuovo Terminator di Tim Miller) di riscrivere la sceneggiatura sviluppata da Neumeier e Miner. Non è chiaro per il momento se il film farà da seguito alla pellicola del 1987. Quel che è certo è che non terrà conto della pellicola di José Padilha con Joel Kinnaman arrivata al cinema nel 2014.

La trama preliminare: l’anarchia regna a Detroit con il destino della città in gioco. RoboCop fa un trionfante ritorno per combattere il crimine e la corruzione.

Blomkamp si è detto molto emozionato di lavorare al progetto. Negli ultimi anni il regista si è dedicato allo sviluppo di cortometraggi aprendo i suoi Oats Studios a Vancouver.

Consigliati dalla redazione