L’adattamento live action di Death Note diretto da Adam Wingard e prodotto da Netflix non ha colpito particolarmente la critica, eppure sembra che il film abbia avuto abbastanza successo a livello globale sulla piattaforma streaming da “meritare” un sequel.

In un articolo dell’Hollywood Reporter dedicato alla gestione dell’area dedicata ai film originali da parte di Scott Stuber (definita da alcuni “ancora senza una strategia articolata”) viene infatti spiegato che Netflix sta sviluppando un sequel di Death Note, che Ted Sarandos afferma sia stato un “notevole successo” tra gli utenti della piattaforma. Greg Russo è attualmente al lavoro sulla sceneggiatura.

Nello stesso articolo si parla anche del fatto che David Ayer e Will Smith intendono realizzare un sequel di Bright, il quale è stato visto da 11 milioni di spettatori nei primi tre giorni di distribuzione su Netflix (i dati sono stime di Nielsen, in quanto la piattaforma non diffonde informazioni sugli ascolti).

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!