Fox News riporta che Shelton Mpala, attivista proveniente dallo Zimbabwe, ha lanciato una petizione su Change.org accusando la Disney di appropriazione culturale per aver registrato come marchio “Hakuna Matata”, la frase pronunciata nel Re Leone.

Il motto, nel film d’animazione, viene pronunciato da Timon e Pumbaa quando i due insegnano al protagonista Simba la loro filosofia: vivere “senza pensieri”.

In realtà, come spiegato da Mpala, “Hakuna Matata è usato frequentemente dai paesi di lingua swahili come Tanzania, Kenya, Uganda, Rwanda, Burundi, Mozambique e Congo. Alla Disney non è permesso registrare un marchio che non è stato inventato da loro“.

Al momento la petizione è a quota 51.000 firme.

“Molti parlanti della lingua swahili sono rimasti sconvolti, non avevano idea di questa cosa” ha dichiarato Mpala, che non è il solo a pensarla in questo modo. Ngũgĩ wa Thiong’o, scrittore proveniente dal Kenya e professore all’Università della California, ha dichiarato a NPR di essere inorridito dalla questione:

Sarebbe come registrare come marchio le frasi “buongiorno” o “piove a dirotto”. Sono frasi comuni e nessuna compagnia può prenderne possesso.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione