Giusto qualche giorno fa, Netflix si è trovata al centro di una singolare polemica nata in seguito all’utilizzo “leggero” di una parola, sociopatico, all’interno della sinossi di Avengers: Infinity War, titolo Marvel Studios che negli Stati Uniti è già disponibile sulla piattaforma.

Nuovo giorno, nuova maretta.

E, curiosamente, si tratta sempre di un titolo Disney, nello specifico Mulan, il classico d’animazione che ha compiuto 20 anni nel 2018 che, prossimamente, tornerà nei cinema in versione live action.

Nello schermo dei crediti vengono difatti riportati solo i nomi di Miguel Ferrer (Shan-Yu), Harvey Fierstein (Yao) e June Foray (Nonna Fa).

Nessuna menzione di Ming-na Wen (Mulan) e BD Wong (Shang).

Questione che non è passata inosservata alla diretta interessata:

 

Cosa ne pensate? Ditelo nei commenti!